Staffetta 4x100 stabilisce nuovo record marchigiano ai Campionati Italiani Assoluti

2' di lettura 31/08/2020 - Un quartetto affiatato, un’ottima preparazione fisica, gli stimoli giusti e l’adrenalina derivante dal confronto con i migliori.

Sono questi gli ingredienti che hanno portato la staffetta 4x100 ad abbattere il muro dei 42 secondi, migliorando un record regionale categoria Promesse (42”17) che durava dal 1984. Il palcoscenico è stato quello dei Campionati Italiani Assoluti sulla pista dello stadio Colbachini a Padova, in Veneto. Alessio Mariano, Fabio Yebarth, Riccardo Flamini, Vittorio Massucci partiti in corsia 4 nella prima batteria di qualificazione hanno compiuto il giro di pista in 41”99 tenendo testa a quotate società di alto livello e giungendo al terzo posto dietro solo agli organizzatori dell’Assindustra Sport Padova e all’Atletica Livorno.
Ottavo posto in classifica generale che sancisce un ottimo risultato per la realtà fermana e una grande esperienza sia sportiva che personale per i quattro staffettisti e per il tecnico velocità SAF, Alberto Andruszkiewicz. Gli indizi una buona prestazione erano nell’aria visto che solo pochi giorni fa lo stesso quartetto aveva sfiorato il record regionale, obiettivo raggiunto in quel di Padova.
“Una prestazione importante avvenuta sotto un acquazzone che ha diminuito l’aderenza della pista sulle curve, - racconta il tecnico Andruszkiewicz - quindi sono certo che nei prossimi mesi i ragazzi non potranno che migliorare. Battere un record che durava da ben 36 anni è un buon biglietto da visita per il nostro prossimo obiettivo: i Campionati Italiani di categoria a Grosseto”.

Uno dei 4 velocisti, Fabio Yebarth, era impegnato anche a confrontarsi con i migliori d’Italia nei 200 metri, conclusi con il tempo di 22”07, con lo svantaggio derivante dal correre in prima corsia.

Un nuovo record regionale per la Sport Atletica Fermo ottenuto pochi giorni dopo quello della saltatrice con l’asta Ludovica Polini, che ha stabilito il primato nelle categorie Juniores e Promesse a Orvieto con la quota di 3 metri e 70 centimetri.

Ora c’è attesa per rivedere questi ed altri protagonisti, gareggiare sulla pista di casa nel pomeriggio di domenica 6 settembre al Trofeo Città di Fermo organizzato dalla stessa SAF.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2020 alle 18:37 sul giornale del 01 settembre 2020 - 342 letture

In questo articolo si parla di sport, Sport Atletica Fermo, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buD1





logoEV