Sant'Elpidio a Mare: la soddisfazione degli organizzatori - "La Contesa è covid free"

4' di lettura 31/08/2020 - Il sindaco Alessio Terrenzi e la Presidente dell'Ente Contesa Alessandra Gramigna annunciano con orgoglio che, a tre settimane dalla manifestazione, non è emerso alcun contagio legato all'evento, segno dell'impeccabile organizzazione e del rispetto delle regole da parte di tutti.

"È arrivato il giorno tanto atteso per me personalmente in qualità di Sindaco responsabile della salute pubblica dei cittadini elpidiensi, e per l’intera organizzazione della Contesa del Secchio. Ne ero certo sin da quando con il presidente Gramigna avevamo iniziato a sognare la 68esima edizione della Contesa, ma oggi a distanza di 3 settimane, (ne abbiamo attesa per sicurezza una in più rispetto ai protocolli covid sul contagio), posso finalmente e con orgoglio dire che l’organizzazione è stata impeccabile, la programmazione e l’applicazione dei protocolli hanno funzionato. A SEGUITO DELLO SVOLGIMENTO DELLA CONTESA SANT’ELPIDIO NON HA CONTATO ALCUN CONTAGIO ATTRIBUIBILE ALLA MANIFESTAZIONE."
Con queste parole il primo cittadino di Sant'Elpidio a Mare Alessio Terrenzi ha annunciato con soddisfazione la riuscita della Contesa del Secchio 2020, un'edizione quest'anno eccezionalmente ridotta e ripensata in base alle normative anti-contagio.
Nonostante le perplessità di molti, la tenacia degli organizzatori ha avuto la meglio e, dopo tre settimane, il risultato di zero contagi dà ragione a chi sin dall'inizio era stato a favore della manifestazione.
"Siamo stati i primi, durante le conference call con le altre manifestazioni più importanti della regione e d’Italia a sostenere che l’organizzazione non si dovesse fermare, pur se con tutti i giusti vincoli dettati dai protocolli. NOI CI ABBIAMO CREDUTO SEMPRE, PER PRIMI E FINO IN FONDO", prosegue Terrenzi; "Abbiamo pensato prima di tutto alla città, alla sua identità, alla sua tradizione, sapendo che quest'anno, data la grande restrizione di pubblico, la Contesa sarebbe stata primariamente un momento di ritrovo degli elpidiensi dopo mesi di "lontananza" aggregativa. Lo abbiamo proprio voluto per non interrompere quel filo che lega la città, i cittadini alla manifestazione che ne rappresenta il volto più lucente. Lo svolgimento della più antica rievocazione storica delle marche in un momento così difficile mi rende fiero della nostra comunità, perché ancora una volta posso dire che insieme ogni obiettivo è raggiungibile".
Doveroso il ringraziamento del sindaco, oltreché al Comune, anche all'Ente Contesa e alle Contrade, che hanno accettato la sfida lavorando infaticabilmente per la riuscita della manifestazione.
Ha espresso la sua soddisfazione anche la Presidente dell'Ente Contesa Alessandra Gramigna, sin da subito in prima linea per la realizzazione dell'evento simbolo della città, anche in una situazione straordinaria come quella di quest'anno: "Il tempo ci ha dato ragione ed oggi finalmente archiviamo la 68esima edizione della Contesa con felicità, orgoglio e sollievo. La Consulta della Contesa e l’Amministrazione Comunale hanno voluto applicare le regole con serietà e determinazione, ed il risultato ZERO CONTAGI parla per quanti hanno lavorato alacremente in questi mesi. Agli scettici, a chi in città e fuori, per svariati motivi ci esortava ad abbandonare dico che a situazioni straordinarie si deve rispondere in modo straordinario, solo così nel mezzo di periodi storici negativi si può continuare a vivere ed a sperare che la tempesta passi. Questa esperienza seppur faticosa, seppur sotto il profilo economico ovviamente svantaggiosa, l’abbiamo fortemente voluta perché è stata un investimento per il mantenimento dell’aggregazione associativa interna e della passione che gli elpidiensi nutrono per la loro storia e tradizione, il vantaggio economico non era e non è una priorità di questa manifestazione, per questo motivo abbiamo sin da subito avuto la certezza che qualsiasi fossero state le limitazioni avremmo tentato in ogni modo di svolgere l’edizione. Così, dovendo ripensare parte dell’organizzazione abbiamo avuto l’opportunità di osservare con occhi diversi anche l’intero impianto organizzativo e di rivalutare molte cose che nei prossimi anni contiamo di mettere in campo per le future edizioni. La più antica rievocazione storica della regione marche oggi lo è ancora di più perché ha al suo attivo lo svolgimento dell’edizione 2020 mentre altre manifestazioni di rilievo hanno deciso di non svolgerla."
L'esperienza elpidiense insegna sicuramente che il duro lavoro e la tenacia ripagano. Seppur nei limiti, Sant'Elpidio a Mare ha avuto anche quest'anno la sua Contesa, nel rispetto di una tradizione così consolidata da riuscire a vincere, dopo quasi settant'anni, anche una pandemia."






Questo è un articolo pubblicato il 31-08-2020 alle 06:03 sul giornale del 01 settembre 2020 - 435 letture

In questo articolo si parla di cronaca, spettacoli, notizie, articolo, Roberta Ripa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/buzh





logoEV