Riforma fiscale alla tedesca, no di Italia viva

1' di lettura 11/08/2020 - Si apre il cantiere della riforma fiscale annunciata per il 2021 dal ministro del'Economia Gualtieri. Con una preferenza per il sistema tedesco non condivisa da Italia Viva.

'È troppo complicato', dice Marattin. Mentre i commercialisti segnalano che il nodo è quello del ceto medio, non delle fasce più deboli. Dalla bei, intanto, arriva il primo miliardo dei 2 destinati alla sanità. Per l'Italia, la banca europea degli investimenti mette a disposizione in tutto 6,5 miliardi di euro. L'algoritmo tedesco, tasse salgono con reddito - Un sistema di tassazione in cui l'aliquota cresce, man mano che sale il reddito, e quel che c'è da pagare viene calcolato in base ad una funzione matematica (un algoritmo), sottoposta ad un aggiornamento annuale. E' ciò che prevede il 'modello alla tedesca', il sistema fiscale che, secondo quanto dichiarato dal ministro dell'Economia Roberto Gualtieri, rappresenta un'ipotesi di intervento, nell'ambito della futura riforma dell'Irpef.






Questo è un articolo pubblicato il 11-08-2020 alle 10:49 sul giornale del 12 agosto 2020 - 281 letture

In questo articolo si parla di economia, edoardo diamantini, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bs7R


logoEV
logoEV