Smerillo: il Sindaco dà l'esempio. Pulita la nevaia della Rocca

2' di lettura 03/08/2020 - L'ambiente al primo posto. Il Sindaco Vallesi si cala nella nevaia. "Pulire il nostro borgo, il primo modo per custodirlo". Visitare sì, ma non vanno lasciati rifiuti.

Più puliremo e custodiremo il paesaggio ed i nostri monumenti, più a lungo dureranno e potranno essere ammirati e vissuti. Questo è uno dei comandamenti principali che accompagnano le giornate di Smerillo, Comune dell'Alto Fermano.

Gioiello paesaggistico della zona montana, da sempre rappresenta una meta molto apprezzata da turisti e viaggiatori. Appassionati giungono da ogni dove e visitano il suggestivo Borgo, ma, a volte, lasciano rifiuti poco desiderati. Per questo tenere pulito il centro storico e i siti di interesse del Paese, è fondamentale per custodirlo al meglio.

Lo sa il Sindaco Antonio Vallesi che, nei suoi due mandati, spesso si è speso per rendere più pulito e più green Smerillo. Su questo binario, viaggia l'ultimo intervento compiuto: la pulizia della nevaia della Rocca medievale.

Il Primo cittadino, armato di guanti e buona volontà, si è calato nella struttura che raccoglie le acque piovane e l'ha ripulita da cima a fondo, recuperando molti rifiuti di vario genere e fogliame accumulato.

La nevaia si trova nei pressi della Rocca, uno dei punti più suggestivi e visitati dell'intero Paese ed ha la funzione di raccogliere la neve o la pioggia, immagazzinando acqua nell'apposito bacino, che poi, in caso di siccità o emergenze, potrà essere utilizzata . Da questa zona si possono ammirare tutti i monti che contornano Smerillo e scorgere in lontananza persino il mare e la zona costiera. Il panorama da lassù è mozzafiato ed insieme all'arco della "Fessa", la Rocca Medievale rappresenta uno dei gioielli più preziosi di Smerillo. "Luoghi così vanno custoditi e valorizzati. Ben vengano i turisti, ma l'ambiente va rispettato".

Il Sindaco Vallesi, come a volte accade nei piccoli Comuni, non solo segue la parte Amministrativa, ma, insieme all'Amministrazione, spesso si spende per interventi di questo genere, cercando di dare una mano dove serve.

Nonostante le problematiche legate al covid, in questi mesi estivi viaggiatori e turisti sono tornati a Smerillo, popolando le Vie del Centro Storico e ammirando il suggestivo Borgo. Anche qui, come nel resto d'Italia, rispettato il trend dell'aumento del flusso turistico nelle zone montane, preferite alle aree costiere o al caos delle Città.








Questo è un articolo pubblicato il 03-08-2020 alle 10:52 sul giornale del 04 agosto 2020 - 496 letture

In questo articolo si parla di ambiente, attualità, rifiuti, pulizia, paesaggio, smerillo, panorama, articolo, rispetto per l'ambiente, raccolta rifiuti abbandonati, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bsla





logoEV