Fermo, il ginnasta Carlo Macchini nelle Fiamme Oro. Dal 20 luglio intanto partono i collegiali maschili nella palestra di via Leti.

3' di lettura 14/07/2020 - La tradizione si rinnova. La FGI (Federazione Ginnastica d’Italia) sceglie di nuovo Fermo per la sessione di preparazione estiva. Sessione impegnativa, che vedrà il via il 20 luglio e proseguirà fino a fine agosto.

«L’impianto ospiterà gli atleti della FGI anche quest’anno. L’accademia, gestita dal prof. Marco Fortuna, ha continuato ad esercitare le attività federali accademiche: dopo i giorni di confinamento forzato, i ragazzi hanno ripreso ad allenarsi, nel rispetto delle norme anti-Covid. A partire dal 20 luglio sarà presente nell’impianto federale la squadra nazionale di ginnastica che ha partecipato alle Olimpiadi, non qualificandosi per pochissimi decimi. Ci sarà anche Marco Lodadio, campione degli anelli» annuncia Alvaro Luzi, presidente del Consorzio Ginnastica del Fermano, con accanto Marco Mercanti, vice presidente.

Gli allenamenti, per evitare assembramenti, avverranno su 5 scaglioni. «Cinque settimane, ognuna delle quali vedrà un gruppo di atleti partecipare agli allenamenti. La Fermo 85 sarà presente al collegiale con due atleti fermani, Mario Macchiati e Carlo Macchini. Ci saranno anche Cingolani, Principi e Levantesi di Macerata, Gentili e Casali di Ancona» afferma Luzi.

Dopo l’installazione dell’impianto fotovoltaico, pianificato anche l’impianto di climatizzazione per la palestra, che sarà pertanto più vivibile.

«L’accademia ha avuto i suoi problemi con il virus. Olimpiadi posticipate di un anno, Europei slittati a dicembre. Collegiali rimasti incerti fino all’ultimo, alla fine si è deciso per il sì, vista la situazione Covid in via di miglioramento. Si faranno, e si faranno a Fermo, dove c’è il mare, una struttura di alto livello e un’ospitalità ottimale» precisa Marco Fortuna, responsabile dell’accademia della FGI.

«Avere i collegiali significa poter dare una risorsa in più al nostro sistema di ricettività (gli atleti alloggeranno al Royal di Fermo). Lo sport è economia reale» le parole del sindaco.

Mario Macchiati e Carlo Macchini, i due atleti fermani sono emozionati. Carlo forse un po’ di più. Sta per partire, direzione Moena, sede del centro di addestramento. Ѐ il primo ginnasta maschio ad essere entrato a far parte delle Fiamme Oro della Polizia di Stato. «Non un traguardo ma un punto di partenza. Molto ancora vorrei fare. Ringrazio chi mi ha sostenuto, in particolare Luigi Peroli che mi ha cresciuto dall’età di 4 anni e Marco Fortuna che ha continuato a crescermi » dice il ragazzo.

«Prima d’ora per i ginnasti c’era solo l’Aeronautica. Oggi tante strade si sono aperte. Una stabilità economica è così garantita. Molti ginnasti infatti sono costretti a mollare per questo: qui non funziona come in serie A. Per questo la nazionale di ginnastica è stata sempre risicata, ma l’orgoglio oggi è anche quello di vedere che sei atleti della nazionale sono marchigiani» dice Vincenzo Garino, delegato provinciale Coni.

«Siete un esempio per i nostri bimbi che cominciano a fare sport. Un bambino che nasce a Fermo e vede Carlo pensa: “posso fare del mio lavoro la mia professione e lo posso fare a partire da Fermo”» così Scarfini, assessore allo sport.

Chieste, infine, due gare nazionali di peso tra novembre e dicembre - come anticipato da Peroli, preparatore atletico e tutor della FGI, il quale, a proposito di sport e ricettività e sinergia tra palestra e scuola, fa sapere che due ragazzini, trasferitisi a Fermo, l’uno dall’Inghilterra e l’altro dall’Abruzzo, si stanno allenando proprio con la Fermo 85.


di Benedetta Luciani
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 14-07-2020 alle 18:51 sul giornale del 15 luglio 2020 - 939 letture

In questo articolo si parla di sport, fermo, ginnastica, fiamme, oro, articolo, palestra comunale, carlo macchini, collegiale della nazionale italiana, Benedetta Luciani, fermo 85, ginnastica artistica, ritmica, Fermo, Porto San Giorgio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqEI





logoEV