Monte San Pietrangeli: il primo e ultimo campo

1' di lettura 13/07/2020 - Per chi ha dato i primi calci in quel campo di viale Olimpia vederlo ridotto così non dev’essere certo uno spettacolo piacevole

Non possiamo essere smentiti se scriviamo che quel campo sportivo comunale di Monte San Pietrangeli è stato il primo ad essere costruito nella zona: prima di Torre San Patrizio, prima di Rapagnano, prima di Francavilla d’Ete.
Non è esagerato dire che già nei primi anni settanta c’era e lì, un paio di generazioni hanno giocato anche se il posto scelto per costruirlo è certamente stato decisamente "sbagliato".
D’inverno un’intera fascia era più o meno sempre gelata e sopra, dove gli spettatori guardavano la partita, un terreno spingeva al punto da far costruire un muro controterra con il cui costo, in altre zone del paese, gli amministratori di allora avrebbero potuto costruire altri due campi di calcio.
Manutenzioni su manutenzioni, un pozzo senza fine dove buttar soldi senza risolvere il problema; un campo sportivo che ha avuto la funzione quasi esclusiva di dare lavoro alle imprese di un tempo; questo alla fine dei giochi.
Ai ricordi di quel campo dove anni e anni fa una squadra di prima categoria vinse un campionato terminandolo imbattuta dovrebbe però esser dato maggior decoro.
Almeno lo sfalcio delle erbacce una volta all’anno o una soluzione per riconvertirlo.
Magari gli orti urbani dove anziani e giovani potrebbero piantare e raccogliere in modo naturale la verdura ed i frutti nel rispetto delle stagioni


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 







Questo è un articolo pubblicato il 13-07-2020 alle 11:30 sul giornale del 14 luglio 2020 - 1204 letture

In questo articolo si parla di cronaca, campo sportivo, articolo, lorenzo bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bquV





logoEV
logoEV