Montefalcone: Roberto Giordano e Federica Aiello raccontano l’arte del grande Totò

2' di lettura 10/07/2020 - Il Festival Storie riparte da Montefalcone Appennino. La rassegna di prosa, musica e racconti, sostenuta dai Comuni di Belmonte Piceno, Montappone, Montefalcone Appennino, Santa Vittoria in Matenano e Servigliano, supera la difficile fase acuta del coronavirus ed è pronta a proporre gli spettacoli in cartellone

Nel suggestivo Giardino Tronelli, domenica 12 luglio, alle ore 17.30, gli attori napoletani Roberto Giordano e Federica Aiello metteranno in scena “Totò, che padre!”, un omaggio all’uomo, all’artista e al poeta Totò, a mezzo secolo dalla sua scomparsa.
Un viaggio nella vita del Principe De Curtis attraverso alcuni aneddoti tratti dai ricordi della figlia Liliana: un contributo artistico alla memoria di uno degli interpreti migliori e più significativi della nostra storia. Scriveva Antonio Ghirelli, uomo di cultura, napoletano: “Totò non è solo un attore immenso, ma è anche la figura più conosciuta e, per certi versi, insostituibile dell’Italia contemporanea e, con ogni probabilità, vivrà finché sarà viva la tradizione culturale e sociale che l’ha generata”.
Lo spettacolo a lui dedicato, si propone di onorare, con una rivisitazione storica, sotto forma di spettacolo teatrale, la vita e la carriera di un artista unico, che ha fatto ridere generazioni di italiani, prima in teatro, poi al cinema e in televisione. Due attori in scena, marito e moglie, che tra piccoli battibecchi, rappresentano uno spaccato del nostro amatissimo comico: i primi debutti, le prime macchiette, il rapporto con le donne, la morbosa gelosia, le canzoni inedite. Il racconto, di parte della sua vita, visto con gli occhi della figlia Liliana: “(...) gli unici, credo, che abbiano saputo guardare oltre il sipario che nascondeva la sua anima”.
Roberto Giordano, attore di teatro, cinema e tv, regista e appassionato della lingua napoletana, debutta con Nello Mascia. Protagonista in varie fiction, ha ricevuto vari riconoscimenti con lo spettacolo su Irena Sendler. Federica Aiello, dopo il diploma alla scuola di Pupella Maggio, debutta con Aldo Giuffrè. Vanta produzioni teatrali con Luigi De Filippo e Nello Mascia.
Biglietto d’ingresso fissato a 12 euro (8 euro ridotto under 14). Prenotazione obbligatoria ai numeri: 0734.632800 (Tabaccheria B&B), 0734.710026 (Marche Eventi). Saranno validi gli abbonamenti già sottoscritti.
Per l’occasione, che segna la ripresa degli spettacoli live a Montefalcone Appennino, il piccolo centro fermano indossa l’abito a festa: il polo museale di Palazzo Felici, con la rinomata collezione di fossili e minerali, sarà visitabile gratuitamente dai possessori del biglietto dello spettacolo (orari: dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18). Sarà possibile visitare anche una parte della torre medioevale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 10-07-2020 alle 07:40 sul giornale del 11 luglio 2020 - 501 letture

In questo articolo si parla di redazione, spettacoli, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqg9





logoEV