La prima Bibbia al mondo in Lingua dei Segni: l'impegno dei Testimoni di Geova

4' di lettura 10/07/2020 - Con oltre 3000 comunità sparse su tutto il territorio nazionale, i Testimoni di Geova sono la seconda confessione cristiana per numero di aderenti in Italia.

Abbiamo rivolto a Roberto Guidotti, portavoce dei Testimoni di Geova delle Marche, alcune domande sulla pubblicazione della Bibbia nella Lingua dei Segni da parte proprio dei Testimoni di Geova.


1) Com’è nata l’idea di un progetto così ambizioso?
Per i testimoni di Geova la diffusione della Bibbia è stata sempre una priorità assoluta. Nel corso dei decenni i Testimoni di Geova hanno tradotto il testo biblico in centinaia di lingue; lo hanno anche reso disponibile in braille e in formato audio per chi ha particolari necessità. La comunità dei sordi forma una grandissima comunità di persone, in Italia e nel mondo, che spesso non viene adeguatamente considerata perché si ritiene che un sordo conosca comunque la lingua parlata. Purtroppo non sempre è così e accade che questa comunità di milioni di persone sia spesso tagliata fuori dal mondo della letteratura e della comunicazione. Anche i sordi hanno il diritto di poter fruire della Bibbia. La Bibbia è il libro per eccellenza, un patrimonio dell’umanità che tutti devono avere a disposizione. Da questa convinzione è nata l’idea di tradurre la Bibbia anche nella Lingua dei Segni.

2) Vi è stata una collaborazione tra sordi e udenti?
La sinergia tra sordi e udenti è indispensabile per tradurre contenuti di qualità nella Lingua dei Segni. I nostri team di traduzione sono composti sia da udenti che da sordi. Inoltre tutta la fase di traduzione e registrazione viene costantemente monitorata e valutata da un gruppo composto da persone sorde provenienti da diverse regioni. Questo assicura che il risultato sia comprensibile a tutti i sordi e non vi siano fraintendimenti. Se qualcosa non è chiaro, dovrà essere cambiato. Non è una questione di tempi né di costi. Ciò che conta è l’obiettivo: avere come risultato una Bibbia rispettosa dei testi originali e che sappia parlare ai sordi e toccare il loro cuore.

3) La Bibbia in Lingua dei Segni: traduzione o narrazione?
La Bibbia prodotta dai Testimoni di Geova è una traduzione di altissima qualità. I Testimoni di Geova si avvicinano alla Bibbia sempre con grande rispetto. Anche in questo caso quindi è stato fatto uno sforzo per rendere il testo originale nella maniera più fedele possibile e non discostandosi mai da quello che il racconto o i personaggi dicono realmente. Il fatto che la Lingua dei Segni sia molto espressiva rende la traduzione molto efficace e piacevole da seguire.

4) Quali difficoltà possono emergere dalla realizzazione di un’opera di questa portata?
Un’opera di questo genere richiede personale qualificato, tempo e fondi. Ma rendere disponibile il testo biblico a tutti e in maniera gratuita è un’attività prioritaria per i Testimoni di Geova.

5) I Testimoni di Geova italiani stanno già lavorando alla traduzione del testo sacro in LIS?
Sono già diversi anni che i Testimoni stanno lavorando alla prima traduzione completa della Bibbia nella Lingua dei Segni Italiana. Circa il 70% di questa traduzione, inclusi i Vangeli, è già disponibile gratuitamente online.

6) Dove si può consultare?
È consultabile gratuitamente a questo link: https://www.jw.org/ise/biblioteca-digitale/bibbia/nwt/libri/.

7) Vi sono delle differenze tra la Bibbia Cattolica e quella dei Testimoni di Geova?
Nel mondo esistono diverse traduzioni della Bibbia, ma il loro contenuto è sostanzialmente lo stesso. Alcune versioni sono più letterali, altre più libere. La versione dei Testimoni di Geova rimane sempre fedele al testo originario utilizzando nel contempo un linguaggio moderno. Inoltre - e questa è forse la differenza principale con altre versioni - ripristina il nome di Dio, Geova, che nei testi originali compare nella forma del Tetragramma ebraico circa 7.000 volte. In molte versioni cattoliche e protestanti laddove nell’originale vi è il nome di Dio i traduttori lo hanno sostituito con termini quali Signore o l’Eterno.

8) Nelle Marche è possibile assistere a delle rappresentazioni della Bibbia in LIS?
Sul nostro sito è accessibile a tutti non soltanto la Bibbia, ma anche moltissimo altro materiale biblico tradotto in LIS. Per un esempio, si può cliccare qui: https://www.jw.org/ise/testimoni-di-geova/chiedi-di-essere-contattato/perch%C3%A9-studiare-la-bibbia/. Vi sono inoltre riunioni religiose settimanali in LIS e come in tutte le riunioni dei Testimoni di Geova l’ingresso è libero e gratuito. Le comunità LIS dei Testimoni di Geova si radunavano nel periodo pre-Covid nelle sedi di Senigallia e Porto Sant’Elpidio. Attualmente le riunioni continuano in video conferenza. È possibile anche in questo caso assistere collegandosi online. Sul sito www.jw.org sono riportate tutte le informazioni per prendere contatti con le congregazioni dei Testimoni di Geova in Lingua dei Segni Italiana.

Video in LIS a cura di Gionadab Crimito e Massimiliano Mondello: https://www.youtube.com/watch?v=j32eVZ98-YM


di Michele Peretti
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 10-07-2020 alle 13:34 sul giornale del 11 luglio 2020 - 2031 letture

In questo articolo si parla di attualità, opera, bibbia, sordità, testimoni di geova, traduzione, articolo, Michele Peretti, sordi segnanti, narrazione, Lingua dei Segni Americana, espressioni, umanità

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bqjo

Leggi gli altri articoli della rubrica Espressioni





logoEV