Sant'Elpidio a Mare: L’estate elpidiense si chiama “R-Estate il Centro”.

2' di lettura 06/07/2020 - “R-Estate il Centro” entrerà nel vivo nei mesi luglio e agosto con un ricco il programma che prevede, domani sera, 7 luglio, “Pinocchio in 3D”: teatro d’attore, pupazzi e burattini stampati in 3D

Il gioco di parole scelto per titolo del programma di eventi estivi dall’Amministrazione Comunale di Sant’Elpidio a Mare, che insieme all’AMAT con il contributo di MiBACT e Regione Marche, in collaborazione con le associazioni elpidiensi – con il sostegno di Camera di Commercio delle Marche e Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo – promuove il cartellone, non è solo un invito a ricominciare a vivere nello spazio aperto della città dopo un lungo periodo in casa, ma una rassicurazione: sono le persone, con l’innato bisogno di sentirsi comunità, ad essere per prime al centro dell’attenzione.
Bisogno di cui “R-Estate il Centro” si fa interprete perché nel momento della ripresa, partecipare ad uno spettacolo dal vivo o a qualsiasi iniziativa proposta assume per ognuno di noi il significato di un avvio alla normalità e il poter finalmente stare con altre persone, pur nel più rigoroso rispetto di tutte le precauzioni prescritte, riduce l’impatto disagiante del necessario distanziamento sociale.
Si tratta di una coproduzione Lagrù Ragazzi e Tieffeu con Oberdan Cesanelli, Stefano Leva e Lorenzo Palmieri che metteranno in scena un testo di Lorenzo Palmieri (pupazzi di Mario e Ada Mirabassi, scenografia di Chiara Gagliardini e costumi di Valentina Ardelli.
Un falegname è indaffarato nella costruzione dei personaggi della fiaba più classica che ci sia: Pinocchio. E’ molto indietro con i lavori quando sulla scena irrompono due venditori senza scrupoli che tentano di vendergli qualsiasi tipo di diavoleria.
Alla fine, il nostro moderno Geppetto, esasperato, decide di comprare una macchina che può semplificargli il lavoro. Si tratta di una stampante 3D che i venditori credono non funzioni. Mentre i due si spartiscono i soldi l‘artigiano riesce a stampare i primi oggetti, in questo modo riuscirà a terminare i pupazzi in tempo, anzi, il Cav. Mangiafico, l’impresario teatrale che gli ha commissionato il lavoro, affida all’artigiano altri spettacoli. Al solo sentire il nome del ricchissimo Cav. Mangiafico i due tentano qualsiasi stratagemma per riprendersi la stampante ma qualsiasi tentativo è vano.
Qui l’idea geniale. Faranno credere all’artigiano di essere parte della storia di Pinocchio.
Tutti i personaggi della fiaba che si alterneranno sulla scena, il Grillo Parlante, la Fata Turchina, il Gatto e la Volpe, Lucignolo, Arlecchino, Pulcinella fino al terribile Pesce-Cane, tenteranno di rubare la macchina fino a che un personaggio imprevisto non scompiglierà i piani di tutti.
Uno spettacolo in cui l’innovazione tecnologica della stampa 3D e del mondo digitale incontra le tecniche tradizionali di scultura in un gioco coinvolgente e magico.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-07-2020 alle 14:58 sul giornale del 07 luglio 2020 - 253 letture

In questo articolo si parla di estate, redazione, spettacoli, Sant'Elpidio a Mare, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bpVc





logoEV
logoEV