Porto San Giorgio: tre appuntamenti di Jazz al Castello

jazz 2' di lettura 02/07/2020 - Nona edizione della rassegna Jazz al Castello, manifestazione organizzata dall'Assessorato alla Cultura del Comune di Porto San Giorgio che ha come direttore artistico Michele Sperandio con la consulenza di Laura Latini.

Tre date per il mese di luglio, ridotte del cinquanta per cento rispetto alle edizioni precedenti, che vedono la partecipazione di musicisti nazionali di rilievo.

"Compatibilmente con tutte le prescrizioni dovute al covid – afferma l'Assessore Baldassarri – abbiamo fortemente voluto mantenere la manifestazione, ricollocandola a Rocca Tiepolo e riducendo gli appuntamenti".

Vista l'ermegenza sanitaria, non era scontata la conferma della rassegna, il plauso va agli organizzatori che nonostante le difficoltà hanno creduto nella cultura, trovando ottime soluzioni agli spinosi problemi. Rocca Tiepolo coi suoi novanta posti si presta al distanziamento delle sedie e allo stesso tempo ha un'ottima acustica, per cui assistere ai concerti sarà sicuramente un piacere.

"Più che dispiacersi di aver programmato poche date – riprende il discorso Michele Sperandio – dobbiamo ringraziare l'amministrazione di aver programmato tre date".

Il primo appuntamento è previsto per giovedì 16 luglio con l'esibizione del "Michele Sperandio Trio" con Sperandio alla batteria, il noto pianista toscano Dianiele Gorgone e il giovane contrabbassista Michelangelo Scandroglio. Il repertorio si focalizza nel jazz mainstream, modellato e interpretato attraverso le esperienze artistiche dei musicisti, che presenteranno anche brani originali di Gorgone.

Il secondo appuntamento, giovedì 23 luglio, vedrà la presentazione del disco "Por la calle argentina", nato dopo la permanenza in terra argentina di Giuseppe Cistola e uscito per l'etichetta Emme Record Label. Sarà possibile ascoltare dieci brani che racchiudono ricordi, emozioni e nostalgia di un significativo viaggio, eseguiti dal Giuseppe Cistola Quintet (Giuseppe Cistola, Marco Postacchini, Simone Maggio, Lorenzo Scipioni, Michele Sperandio).

L'ultimo appuntamento, il 30 luglio, vedrà la partecipazione di Antonino De Luca Trio e sarà incentrato sul blues come elemento predominante e sulle atmosfere mediterranee e siciliane portate dalle origini di De Luca, ambasciatore della fisarmonica di Castelfidardo. Il trio è composto inoltre da Emanuele Di Teodoro (contrabbasso) e Massimo Manzi (batteria).

"Si rinnova la collaborazione con l'Associazione Fotografi Italiani Jazz – aggiunge Laura Latini – che saranno presenti per seguire la manifestazione. Lo scorso anno il fotografo elpidiense Andrea Rotili ha vinto il Leica Master Shot con la foto Waiting for the concert, che racconta la grande partecipazione dei cittadini e il rapporto che si è instaurato tra il pubblico, l'organizzazione e i privati, che hanno sempre sostenuto la rassegna". Ringraziamenti agli sponsor, presenti e passati, che investono nella cultura comprendendo la necessità di eventi qualitativi come Jazz al Castello.

Tutte le serate avranno inizio alle 21,30 ad un costo pari a 3 euro e con prenotazione obbligatoria tramite EVENT BRITE, l'app SMART MARCA o rivolgendosi al numero 3389580729.


di Marina Mannucci
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 02-07-2020 alle 14:33 sul giornale del 03 luglio 2020 - 454 letture

In questo articolo si parla di spettacoli, porto san giorgio, articolo, jazz al castello, marina mannucci

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bpDa





logoEV
logoEV