L'importanza di un abbraccio

2' di lettura 24/05/2020 - Per la prima volta nella storia italiana con il Dcpm 11 Marzo 2020 sono state emanate le norme anti-contagio e ci è stato impedito di abbracciarci. "Abbracciare" significa cingere con le braccia, un gesto che ci riporta nell'infanzia, soprattutto se si è stati bambini con un attaccamento sicuro.

Un abbraccio trasmette cura e affetto, come nel caso di un genitore e un figlio o tra due adulti o tra un umano e un animale, consolazione nei momenti tristi, incoraggiamento di fronte ad una situazione avversa, empatia e confidenza reciproca nel caso di un legame intimo, e dal momento in cui ci è stato vietato, ci è venuto a mancare qualcosa di importante che troppe volte forse abbiamo dato per scontato. Adesso per salutarsi lo si fa gomito a gomito o con un "ciao" pronunciato a dovuta distanza. Il saluto è un rituale che indica appartenenza ad una comunità, infatti si può pensare al disappunto che proviamo quando un nostro saluto non viene ricambiato. Nell'abbraccio sono implicati tre canali sensoriali: il tatto, la vista e l'olfatto perché per abbracciarci invadiamo lo spazio dell'altro e inviamo comunque un segnale all'altra persona che potrebbe essere predisposta o meno a rispondere al nostro feedback in maniera più o meno positiva. Nell'abbraccio si annulla la distanza sociale e si presuppone un rapporto più intimo con l'altra persona e delle aspettative implicite, che a seconda dello stato umorale in cui si trova, può rispondere con reciprocità affettiva o con l'allontanamento di se stesso o con il rifiuto di chi si è avvicinato, dando vita ad un sentimento di delusione. Ad oggi non ci possiamo più abbracciare a meno che non siamo tra conviventi di uno stesso nucleo familiare, ma sappiamo bene quanto possa far bene l'abbraccio di un amico in determinato momenti, o di un padre o di un madre a cui non si è fatto visita per due mesi e si soffre per questo, c'è chi sottovaluta questo aspetto e ridimensiona il valore che questo gesto riveste nella sfera affettiva. Invito tutti a riscoprirne il valore ora che non possiamo farlo con tutte le persone con cui vorremmo abbracciarci,......torneremo presto ad abbracciarci, intanto facciamolo con i nostri pets e non smettiamo mai di farlo perché anche loro, con le modalità proprie di ogni specie, ci abbracciano per dimostraci il loro affetto!






Questo è un articolo pubblicato il 24-05-2020 alle 19:06 sul giornale del 25 maggio 2020 - 845 letture

In questo articolo si parla di psicologia, attualità, articolo, abbraccio, reciprocità, feedback

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bmmu

Leggi gli altri articoli della rubrica L'Angolo della Psicologa