Giornata Nazionale delle Biodiversità: da Assam e Tipicità un quiz per gli Istituti Alberghieri marchigiani

5' di lettura 20/05/2020 - In occasione della Giornata Nazionale delle Biodiversità di interesse agricolo ed alimentare, ASSAM organizza, in collaborazione con Tipicità, un agorà digitale per i ragazzi degli istituti alberghieri delle Marche che partecipano al ccontest "La #biodiversità in cucina: siamo arrivati... al dolce" Con il “quiz biodiverso”, la squadra vincitrice potrà scegliere la “griglia di partenza” della fase finale del Concorso.

“L’Italia è il paese con più biodiversità” esordisce Marco Ardemagni, presentatore di questa diretta organizzata da ASSAM in collaborazione con Tipicità, in occasione della Giornata Nazionale delle Biodiversità. “Con la biodiversità celebriamo la vita, l’Italia e soprattutto le Marche, che accoglie una grande biodiversità”. “Biodiversità fa rima con Tipicità”, dice Ardemagni introducendo Angelo Serri, che afferma che Tipicità è sempre stata attenta al concetto di Biodiversità, e collabora con l’Assam per questo concorso per la terza volta.

La parola passa a Vincenzo Montalbano, funzionario del Mipaaf. Parte dalla legge 194 del 2015, che mira a dare uno spazio all’agrobiodiversità, ovvero la “parte agricola” della biodiversità. “Ci troviamo a tutelare delle specie che abbiamo avuto la fortuna di avere per lasciarle ai posteri” afferma Montalbano. Interviene Angelo Serri, direttore di Tipicità, che vuole puntare alla sensibilizzazione dei giovani verso il tema della biodiversità, ricorda inoltre che a Tipicità si è svolta ogni anno la parte conclusiva del contest, quella più spettacolare in cui poi avviene la premiazione del vincitore tra gli otto istituti alberghieri marchigiani.

Poi finalmente Ambra Micheletti dell'ASSAM illustra il tema di quest’anno, ovvero il dolce e la frutta, e spera di svolgere presto la gara “vera”, ma è comunque felice di presentare oggi una gara diversa, con dei quiz. “Vogliamo tenere le classi attive, con il lavoro di squadra tra gli alberghieri, che è la particolarità di quest’anno" conclude.

Anna Casini, Vice Presidente della Regione Marche, ci tiene a sottolineare quanto la cucina sia stata importante per superare le difficoltà durante la quarantena. Inoltre è importante far capire ai giovani, chef del domani, l’importanza del mantenimento delle biodiversità e delle stagionalità, come anche della conoscenza delle origini del prodotto usato.

Ma entriamo nel vivo della gara, presentando i quattro super team della biodiversità, formati dagli istituti alberghieri delle Marche.

Ecco di seguito uno schema che illustra gli Istituti, il frutto loro assegnato e i nomi dei rappresentanti per ogni istituto.

Squadra 1:

- IIS S. Marta - G. Branca di Pesaro -> Pera Angelica di Serrungarina (Safaa Aaddi)

- Alberghiero Di Cingoli "Girolamo Varnelli" - Spazio Studenti -> Mela rosa in pietra di Cerreto d’Esi (Erica Frascarelli)

Squadra 2:

- polo scolastico G.Celli di Cagli e Piobbico -> Visciola di Cantiano (Caterina Cavallini)

- IISS "Carlo Urbani" - Istituto di Istruzione Secondaria Superiore di Sant'Elpidio a Mare -> Pesca al limone di Massignano (Aurora Jonuzovski)

Squadra 3:

- Istituto di Istruzione Superiore "A. Panzini" di Senigallia -> Fichi del Conero (Asia Manzetti)

- Ipsseoa Celso Ulpiani Alberghiero Ascoli Piceno -> Mela Rosa dei Monti Sibillini (Silvia Tidei)

Squadra 4:

- Istituto Einstein-Nebbia di Loreto -> Mandorlo del Conero (Matteo Di Girolamo)

- Istituto Alberghiero Buscemi di San Benedetto del Tronto -> Agrumi del Piceno (Federico Funari)

Ecco la lista delle interessantissime domande:

1. Vengono dati 4 ingredienti e 4 ricette, il compito degli studenti è quello di associare gli ingredienti alle ricette.

2. Dove vengono conservate le piante da frutto della biodiversità, oltre a quelle detenute dai vari agricoltori?

3. Intervengono le dottoresse Tiziana Bacchetti e Gianna Ferretti del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’Università Politecnica delle Marche. Il focus è sulla biodiversità nutrizionale e pertanto viene dato un elenco di 4 frutti: il fico del Conero, la visciola di Cantiano, gli agrumi del Piceno e la pera Angelica di Serrungarina. Quale di questi frutti è più ricco di vitamina C?

4. L’agricoltore Enzo Malavolta di Marina di Massignano elenca 7 frutti e ortaggi di cui è custode e chiede: qual è quello di stagione?

5. L’agricoltore Maurizio Curi, specializzato nelle confetture, chiede: per fare una buona confettura cosa si usa oltre a frutta e zucchero?

6. La sesta domanda è dello chef Giampiero Vento, che mette in sinergia gli aspetti di tanti territori molto diversi tra loro. Un frutto particolarmente valorizzato da Vento è la fragola, in particolare le fragole piemontesi e le fragole siciliane. Si parla dello stesso frutto, la fragola, ma entrambe hanno un gusto totalmente differente quando impiegate nel gelato o generalmente nel dessert. La domanda dello chef è: nella costruzione di un dessert abbiamo la cromaticità, croccantezza, acidità e dolcezza. Se volessimo aumentare l’acidità con un frutto, esso dovrebbe essere più acerbo o più maturo?

7. Agricoltore Silvano Buccolini, esperto di frutti antichi, chiede: qual è il frutto marchigiano che subisce una trasformazione “naturale”, che non prevede l’intervento umano?

E qual è questo metodo di trasformazione? Siete curiosi di sapere le risposte? Potete rivedere la diretta e il divertente quiz sulla pagina Facebook di Tipicità al link https://www.facebook.com/TipicitaFestival/videos/2669810303274389

Spetta a Luca Facchini, Coordinatore dell’Accademia di Tipicità, concludere la gara e a fare i saluti finali, i ringraziamenti ricordando che il contest è stato fondamentale per l’unione tra i professionisti, i futuri professionisti, i produttori e il mondo della ricerca. Si aggiuca la gara la squadra numero 1 (IIS S. Marta - G. Branca di Pesaro e Alberghiero Di Cingoli "Girolamo Varnelli"), seconda la squadra 3, terza la squadra 4, quarta la squadra 2.

Non vediamo l’ora di assistere alla gara vera e propria!








Questo è un articolo pubblicato il 20-05-2020 alle 15:36 sul giornale del 21 maggio 2020 - 195 letture

In questo articolo si parla di attualità, tipicità, biodiversità, articolo, Silvia Cotechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bl5G





logoEV
logoEV