Dal presidente regionale Amnil Marche un pensiero e un augurio di buon 1° Maggio a tutti i lavoratori vittime di incidenti sul lavoro

2' di lettura 29/04/2020 - Poche ore al 1° Maggio, festa di tutti i lavoratori, in particolare di quelli che sul lavoro sono rimasti mutilati e invalidi. E per Marcello Luciani, il neo Presidente Regionale, nonché provinciale di Fermo, dell’ ANMIL (Associazione Nazionale Lavoratori Mutilati ed Invalidi del Lavoro) è il primo 1°Maggio del suo incarico. Vuole quindi rivolgere il suo pensiero e il suo affetto a tutte le persone che sono state vittime di incidenti sul lavoro.

” In occasione di questa festività è importante ricordare chi, in un giorno come tanti, è uscito di casa per andare a lavorare e non ha fatto ritorno dai propri cari. In questa ricorrenza è necessario far sentire il nostro affetto ai tanti che, sul posto di lavoro, hanno riportato lesioni permanenti- scrive in un comunicato- Tutti accadimenti che hanno sconvolto la vita non solo del lavoratore ma anche delle persone a lui care”. “ Perché morire per il lavoro è inaccettabile- continua- eppure nel 2019 ci sono state più di 1000 morti bianche in Italia. Per questo è fondamentale continuare ad operare sulla prevenzione e sulla formazione dei lavoratori”.

L’A.M.N.I.L, dal 1943, assiste e tutela la categoria dei lavoratori infortunati sul lavoro, insieme alle loro famiglie. Da oltre 75 anni promuove iniziative tese a migliorare la legislazione in materia di infortuni sul lavoro e di reinserimento lavorativo, offrendo numerosi servizi di sostegno personalizzati in campo previdenziale ed assistenziale. L’associazione, inoltre, è da sempre impegnata a sensibilizzare l’opinione pubblica su questi temi, con particolare riferimento alla prevenzione degli infortuni e alle politiche per la sicurezza.

Marcello Luciani eletto Presidente Amnil per la provincia di Fermo lo scorso gennaio, è subentrato a Gabriele Coccia che, nei tanti anni del suo mandato, aveva dato rilievo istituzionale all’associazione che oggi conta 1200 aderenti su un totale di 2.600 infortuni Inail. A pochi giorni dalla sua elezione a Fermo, Luciani è stato chiamato anche alla Presidenza Amnil Marche, “Un bell’impegno questo- commenta- considerando che la struttura è tutta da organizzare, soprattutto nel personale addetto alle necessarie mansioni di una associazione così rilevante”.

“Per quanto attiene la provincia di Fermo- conclude- tra gli obiettivi primari c’è la messa a punto di nuovi sportelli operativi ed informativi nei diversi comuni, perché occorre una presenza capillare sul territorio. Infatti spesso le persone interessate non sanno di avere a disposizione un supporto di fatto e di diritto nel momento in cui lo sconforto è maggiore”. Del nuovo direttivo provinciale oltre a Luciani e a Coccia, fanno parte Giovanni Monaldi, Franco Bellese, Graziano Vitali, Paolo Minnoni e Sergio Ricci.






Questo è un articolo pubblicato il 29-04-2020 alle 18:31 sul giornale del 30 aprile 2020 - 443 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Festa 1° Maggio, articolo, anmil fermo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkBw





logoEV
logoEV
logoEV