Porto San Giorgio: 25 aprile, Loira: “La storia c’insegna di stare dalla parte della libertà”

1' di lettura 25/04/2020 - In un’assolata e deserta piazza 25 aprile il sindaco Nicola Loira ha reso oggi omaggio alle vittime della Liberazione nel giorno del 75esimo anniversario

La cerimonia ha tenuto conto delle disposizioni ministeriali legate all’emergenza Coronavirus ed ha visto la partecipazione del primo cittadino, del presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Catalini, del comandante della Municipale Giovanni Paris e di due agenti. Alle 12 in punto è stata deposta una corona d’alloro in memoria delle vittime. Dopo un momento di raccoglimento, il primo cittadino ha voluto esprimere una riflessione sulla ricorrenza.

“Non si possono fare paragoni tra le tumultuose giornate della Liberazione e ciò che stiamo vivendo: la storia ci ha però permesso di trarre degli insegnamenti da utilizzare anche in questi momenti difficili. Mi riferisco alla necessità di fare comunità, un valore che abbiamo ereditato dalle tragiche giornate della Resistenza e che può ancora guidarci - ha detto Loira - . Significa non dividersi sui valori fondamentali e fondanti la nostra società che nascono dalla sciagurata esperienza della guerra. Qualunque sia la causa della privazione, la dittatura o un virus, la storia ci insegna che bisogna stare sempre dalla parte della libertà. Essere quindi partigiani, lottando ogni giorno per una società più giusta e solidale”.

Il sindaco ha concluso riportando la citazione dello scrittore cileno Luis Sepulveda, stroncato dal Covid lo scorso 16 aprile in Spagna: “La libertà è uno stato di grazia e si è liberi solo mentre si lotta per conquistarla”.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 25-04-2020 alle 18:47 sul giornale del 27 aprile 2020 - 314 letture

In questo articolo si parla di politica, 25 aprile, porto san giorgio, Comune di Porto San Giorgio, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bklv





logoEV
logoEV