Amandola: Pro loco e Cacuam scendono in campo. Al P.p.i e Potes donato un termometro laser e mascherine

2' di lettura 26/04/2020 - I volontari hanno consegnato i materiali nei giorni scorsi. Aumenta la dotazione di presidi sanitari per gli operatori di Amandola.

Tra manifestazioni pubbliche bloccate, eventi e sagre annullate, la Pro loco di Amandola e l’Associazione Cacuam hanno deciso di darsi da fare lo stesso per la propria comunità, scegliendo di non fermarsi e compiendo un gesto di grande generosità.

È in momenti di emergenza come questo, che le Associazioni locali fanno sentire il loro sostegno per un intero paese, la Pro loco ed il Caucam ne sono la riprova.

Tutti i volontari, con i rispettivi Presidenti, hanno deciso donare al Pronto di Primo intervento e alla Potes di Amandola oltre 200 mascherine ed un termometro laser. Un gesto davvero fondamentale ed utile per tutti gli operatori che giornalmente sono in prima linea contro il covid.

“Nei giorni scorsi, insieme al Caucam, abbiamo donato tutto il materiale. Le mascherine sono certificate come Dpi ed il termometro laser permette di misurare la temperatura a distanza – ci racconta Maurizio Pucci Presidente della Pro loco – Da fuori potrebbe sembrare poca cosa, ma per coloro che lottano costantemente contro questa emergenza significa molto. È stata una donazione di grande importanza, considerando anche la situazione che si è creata nella nostra Città”.

Un gesto che ha trovato l’unanimità di tutti i volontari delle due Associazioni: “Quando abbiamo proposto l’iniziativa, tutti i membri sono stati subito d’accordo. Ognuno ha compreso la grande valenza di questo materiale sanitario, che per alcuni può sembrare scontato. Come Associazioni ci dedichiamo ad eventi e manifestazioni pubbliche, collaborando anche con l’Amministrazione ed in questo momento abbiamo scelto di non rimanere con le mani in mano e di fornire il nostro sostegno”.

Rimanere uniti e superare anche questa difficoltà, come è stato per il sisma: “Il coronavirus ha creato problematiche non sono in Amandola, ma in tutta la Nazione – conclude Il Presidente Pucci - Con il lavoro e la costanza di questi mesi, la situazione sta migliorando, quindi sono sicuro che usciremo vittoriosi da questa emergenza, come abbiamo già fatto con il sisma del 2016”. Un gesto molto apprezzato dagli operatori del Ppi e del Potes, che nella Pro loco e nel Cacuam hanno trovato dei validi compagni.








Questo è un articolo pubblicato il 26-04-2020 alle 13:06 sul giornale del 27 aprile 2020 - 917 letture

In questo articolo si parla di attualità, emergenza, Comune di Amandola, Pro Loco, cacuam, donazione, comunità, potes, termometro, operatori sanitari, articolo, alto fermano, coronavirus, covid 19, mascherine

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkm1





logoEV
logoEV