Avis Monte Urano: mascherine a tutti i donatori. "Donare a chi dona se stesso"

2' di lettura 24/04/2020 - Il 26, 27 e 28 Aprile consegna degli strumenti di protezione per tutti gli Avisini monturanesi. Presidente Tomassetti: "Un piccolo dono per ringraziare chi dona la vita".

Un gesto che garantisce vita, sostegno e speranza. Donare è tutto questo e molto altro. L'Avis di Monte Urano lo sa ed in queste settimane di emergenza non si è fermata con il suo operato, scendendo in campo per mantenere attive le donazioni. Nonostante una Nazione intera si fosse fermata, l'Avis doveva andare avanti, continuando a fornire il suo fondamentale servizio.

Così la sezione del Comune di Monte Urano, per ringraziare i suoi tanti donatori, ha deciso di "Donare anche a chi dona se stesso". Infatti nelle giornate di lunedì 27, martedì 28 e mercoledì 29 aprile, dalle ore 10 alle 12, la sede di Avis Monte Urano, in via Monte Grappa, sarà aperta per distribuire a tutti gli Avisini monturanesi mascherine protettive. "Sono lavabili, sanificabili e riutilizzabili, realizzate nel nostro territorio - ci spiega la Presidente Simona Tomassetti - Si tratta di un piccolo dono per ringraziare chi con il proprio gesto regala la vita". La distribuzione sarà effettuata rispettando tutte le normative igieniche e le dovute distanze del caso.

"Dall’inizio dell’emergenza, nonostante le limitazioni di restare a casa, abbiamo sempre lavorato a sostegno dei più bisognosi, invitando i nostri donatori a recarsi, previo appuntamento, nei centri trasfusionali per eseguire la donazione di sangue intero o del plasma - racconta la Presidente - L’hashtag #escosoloperdonare, lanciato dall'Avis Nazionale, ha riscosso molto successo. Promuovere il valore del Dono, soprattutto nei momenti di forte necessità, è questo il nostro obbiettivo primario".

L'Avis Monte Urano ha fatto molto per il proprio territorio e la donazione delle mascherine è finalizzata alla salute dei propri donatori per la imminente Fase 2, nella quale si potrà uscire, ma con l’utilizzo di mascherine.

Tanti sono stati i gesti che ha compiuto l'Avis monturanese: "A metà marzo, abbiamo effettuato una donazione di 500,00 € all’Ospedale Murri di Fermo, a sostegno di tutte quelle persone che si trovano in prima linea a combattere questo terribile virus. Non ci siamo tirati indietro nemmeno quando l’Avis Provinciale ha chiesto a tutte le Avis Comunali della Provincia di contribuire all’acquisto di DPI da donare ai diversi reparti del Murri. Inoltre - conclude la Presidente Tomassetti - con l’aiuto dei nostri volontari, siamo riusciti a sostenere l’AIL - Associazione Italiana contro le Leucemie-linfomi e mieloma ONLUS, con la vendita delle uova di Pasqua, attraverso messaggi e passaparola.

È in momenti come questo che il Volontariato può dare il proprio meglio, rivelandosi una risorsa primaria e fondamentale.








Questo è un articolo pubblicato il 24-04-2020 alle 21:41 sul giornale del 25 aprile 2020 - 522 letture

In questo articolo si parla di attualità, volontariato, avis, emergenza, donazioni, sangue, volontari, donare, articolo, comune di monte urano, alto fermano, coronavirus, covid 19, mascherine, plasma

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkiQ





logoEV
logoEV