Montegiorgio: Il Sindaco augura Buona festa di San Giorgio ai cittadini e ringrazia tutti gli impegnati sul fronte del virus

2' di lettura 23/04/2020 - Oggi 23 aprile è la festa di San Giorgio, patrono di più di 100 comuni e, tra questi, di Montegiorgio, Il Sindaco Ortenzi non fa mancare ai cittadini i sui auguri e le sue riflessioni.

Montegiorgio. Oggi 23 aprile è la festa di San Giorgio, patrono di più di 100 comuni e, tra questi, di Montegiorgio,. Il Santo che sconfisse il “drago”, simbolicamente il bene che vince sempre contro il male, colui che morì martire per la sua profonda fede in Gesù Cristo, il cui nome è da sempre invocato contro la peste. Ma quest’anno non ci sarà la tradizionale festa di paese che unisce da sempre tutta la comunità civile e religiosa, che fa parte di un costume radicato e sentito e di cui mai come quest’anno si sente la mancanza, che sta ispirando nostalgia e le riflessioni di molti cittadini, esternate in post sui social. Primo tra tutti quello, molto sentito, del Sindaco Michele Ortenzi che, nell’augurare buona festa a tutti cittadini , scrive: “ Mi piace pensare che San Giorgio sia qui, in mezzo a noi, per proteggerci e sostenerci contro questa “ peste” che ci ha così profondamente colpito. In questo giorno così importante non posso non pensare a tutte quelle persone che fanno parte del Comitato festeggiamenti San Giorgio 2020. So che avevate già organizzato tutto per prepararci una festa accattivante e coinvolgente. Ci rifaremo il prossimo anno, tutti insieme con una maggiore consapevolezza e gioia di incontrarci e sarà una festa memorabile. Penso anche alla Parrocchia, perché anche in una situazione difficile come questa, riesce a farci sentire comunità cristiana. Penso ai ragazzi del gruppo Scout, di cui San Giorgio è protettore, per il bene che fanno quando chiamati ad agire per aiutare chi ha bisogno. Un pensiero particolare va a tutte quelle persone che sono state colpite dal virus, ai malati, a coloro che non ce l’hanno fatta, ai familiari che hanno sofferto così tanto. Infine un ringraziamento speciale a nome di tutta la comunità, è per coloro che sull’esempio di San Giorgio sono saliti a cavallo, spesso “senza armatura” per combattere questo “Drago” così pericoloso. Grazie ai medici, ai patologi, infermieri, operatori socio sanitari, addetti alle pulizie degli ospedali, delle strutture residenziali, delle case di riposo. Grazie a chi fa ricerca ogni giorno per trovare cure sempre più efficaci. Mai come quest’anno, la Festa di San Giorgio assume un significato così importante e profondo per tutti noi, Un patrimonio da non disperdere per migliorare ognuno per quello che può, il mondo in cui viviamo”.

Marina Vita






Questo è un articolo pubblicato il 23-04-2020 alle 14:43 sul giornale del 24 aprile 2020 - 409 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, marina vita

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bkbm





logoEV
logoEV