La cronaca in breve: spaccio di droga in capsule e controlli più assidui a Lido Tre Archi

2' di lettura 21/04/2020 - Mentre si fanno più stringenti i controlli a Lido Tre Archi, la collaborazione tra polizia e guardia di finanza fa scopre un nuovo sistema per lo spaccio di stupefacenti

Emergenza Lido Tre Archi: dopo l’ultimo incontro del Comitato provinciale sulla sicurezza, verrà presidiato in maniera continuativa dalle forze dell’ordine. Particolare attenzione verrà prestata ai varchi di accesso di alcuni immobili di fatto abbandonati ma presi di tanto in tanto d’assalto da soggetti non stanziali. Queste le misure fin qui concordate in attesa di effettuare controlli più approfonditi non appena sarà passata l’emergenza Covid 19.

Il Coronavirus ha fermato gran parte della attività produttive ma non lo spaccio della droga che attraverso nuovi espedienti riesce spesso a nascondersi e a farla franca; non questa volta però. La Polizia di Stato di Fermo, coadiuvata dall’unità cinofila della Guardia di Finanza, ha scoperto un nuovo sistema “distributivo”.
Dosi di eroina venivano nascoste in normali capsule così da essere scambiate per medicinali.
Le forze dell’ordine sono riuscite a scoperchiare il nuovo sistema seguendo gli spostamenti di tossici che con una certa assiduità ed in crisi di astinenza si recavano presso un’ abitazione di Fermo luogo d’incontro con uno spacciatore già noto.

Viverefermo offre gratuitamente un servizio di notizie in tempo reale
È possibile ricevere sul proprio cellulare le notizie dei comuni della provincia di Fermo su WhatsApp.
Il servizio è particolarmente utile in caso di comunicazioni d'emergenza.
Per iscriversi tramite WhatsApp: inviare un messaggio con scritto: "Notizie on" al numero 351 8341319




redazione Vivere Fermo


Questo è un articolo pubblicato il 21-04-2020 alle 13:34 sul giornale del 23 aprile 2020 - 485 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, fermo, notizie, articolo, Redazione VivereFermo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bj2h





logoEV
logoEV
logoEV