Marzia Malaigia: Maggiori tutele per il comparto dello spettacolo

3' di lettura 18/04/2020 - "600 euro per il mese di marzo ai lavoratori dello spettacolo, il fondo di emergenza e la sospensione dei versamenti delle ritenute, dei contributi previdenziali e dell’assicurazione obbligatoria di locali ed eventi: sembrerebbero ai più misure sufficienti quelle prese dal Governo per il settore della cultura e spettacolo. In realtà sono solo un misero atto dovuto" – afferma il Consigliere della Lega Marche, Marzia Malaigia.

Occorrono ulteriori misure in aiuto – sostiene la Malaigia - l'intero settore è duramente colpito dalla diffusione del Coronavirus e dai provvedimenti adottati dal Governo per contenere il contagio.
In un momento di grande difficoltà e caos che sta attraversando il nostro Paese, nel mondo intero c’è un grosso punto di domanda per quel che riguarda il mondo dello spettacolo. Il Governo, infatti, non ha espresso ancora un parere definitivo sulla questione ma, vista la situazione attuale, appare improbabile una data da cui poter far ripartire lo svolgimento regolare degli spettacoli.
Vogliamo dare voce a tutti coloro che lavorano nel mondo dello spettacolo anche "dietro le quinte": non sono star, ma gente che lavora con professionalità, dagli attori, orchestrali, musicisti, coristi, tecnici, costumisti, creatori di eventi, montatori di scenografie e palchi, operatori di macchina, operatori musicali, registi, scenografi, trasportatori e tutto l'entourage di eventi e spettacoli in genere.
In queste settimane il mondo della musica ha fatto vedere di cosa è capace, ha raccolto quasi 8 milioni con iniziative come ‘Musica che unisce’, ma d'altronde la loro sensibilità ed il contributo dato ogni volta che in Italia ci sono state situazioni difficili è ormai assodato, mettendosi in prima linea dando un aiuto veloce e concreto. Pensiamo - le fanno eco i colleghi del gruppo consiliare congiuntamente al segretario sen. Paolo Arrigoni - agli innumerevoli concerti ed eventi di beneficenza realizzati per i terremotati ed alla Fondazione Bocelli, solo per citarne alcuni, in generale al contributo economico che hanno dato, ma anche a quello terapeutico, perché la musica fa tornare il buonumore anche nei momenti più difficili. E' arrivato il tempo di dimostrare attenzione e riconoscimento
Dobbiamo fronteggiare una grave crisi economica – affermano i rappresentanti regionali della Lega Marche - e non possiamo esimerci dal considerare che ancor peggiore sarà la ripresa, soprattutto per tale categoria, che oltre ad intrattenere e donare bellezza è anche una di quelle che muove le economie maggiori nel nostro paese e verosimilmente sarà tra le ultime a poter ripartire.
Sarà nostra premura sollevare anche in sede regionale la discussione su questa problematica - concludono - come del resto già fatto in Parlamento, con emendamenti al decreto 'Cura Italia', finora tutti bocciati, ma che la Lega continuerà a riproporre nei prossimi provvedimenti. Occorre dunquedare la giusta attenzione in fatto di tutele ad una categoria che oltre ad intrattenere e donare bellezza è anche una di quelle che muove le economie maggiori nel nostro paese.


da Marzia Malaigia
Consigliere Regionale Lega





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 18-04-2020 alle 22:38 sul giornale del 20 aprile 2020 - 296 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord, lega, consigliere regionale, consiglio regionale, Marzia Malaigia, malaigia, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjUh





logoEV
logoEV