Magliano di Tenna: comune a zero contagi da Covid19. Ecco cosa abbiamo fatto racconta il Sindaco

3' di lettura 15/04/2020 - Magliano di Tenna è uno dei pochi comuni a zero contagi da covid 19. Ma qual è la “formula magica” che ha consentito a questo comune di rimanere indenne dai contagi? Fortuna a parte, perché quella ha sempre il suo peso, secondo il Sindaco Pietro Cesetti, i fattori determinanti potrebbero essere diversi. In sintesi individua alcuni comportamenti virtuosi.

“Il primo è sicuramente l’intuizione tempestiva che un possibile focolaio di contaminazione potessero essere i 2 esercizi commerciali Conad e Todis del nostro territorio, molto frequentati da tutto l’entroterra . Avevamo saputo di casi positivi nei nostri dintorni, così , prima del DPCM che di fatto impediva lo spostamento tra comuni, io stesso insieme al Vigile urbano, abbiamo quasi piantonato questi 2 centri commerciali. Intercettavamo i clienti provenienti da fuori e li invitavamo ad andare a fare acquisti nel proprio comune, a volte anche rivolgendoci alla Stazione Carabinieri di Montegiorgio per una azione deterrente. Già questo ci aveva consentito di circoscrivere le possibili contaminazioni esterne. Sempre prima dell’ordinanza, noi avevamo già disposto la chiusura di parchi pubblici, strutture sportive, Cimitero, scuole private, nidi d’infanzia, e sospeso le fiere mercato. Inoltre, con l’attivazione del servizio di consegna della spesa a domicilio, da parte della protezione civile e degli stessi esercenti che avevano aderito, abbiamo abbattuto moltissimo le uscite dei cittadini dalle proprie abitazioni.
Ma la pratica che funziona meglio di tutto è il controllo di vicinato. In un paese così piccolo con 1450 abitanti, ci si conosce tutti benissimo e il controllo è molto stretto. Tutti controllano tutti. Capita, così, che se qualcuno arriva da fuori, o esce di casa per una corsetta, venga subito intercettato dai vicini e scatti immediatamente la telefonata di avvertimento a me.
E’ capitato proprio pochi giorni fa che un ragazzetto è venuto a trovare la fidanzatina e non vi dico le telefonate che ho subito ricevuto. Quello che adesso intendiamo fare come amministrazione è l’ordinanza per l’obbligatorietà delle mascherine a tutti i cittadini. Ma non possiamo ancora procedere perché abbiamo un problema di reperimento delle mascherine stesse.
Mi spiego. Nella settimana precedente la Pasqua sono già state consegnate 1 mascherina a famiglia, grazie anche alla donazione della locale Azienda Pigra.
Ma abbiamo bisogno di averne almeno 1500, cioè 1 per ogni abitante, ed attualmente disponiamo solo di 550 pezzi.
Possibile quindi che noi Sindaci, da tanti definiti eroi del territorio, poi siamo così abbandonati a noi stessi?
Costretti a chiedere l’elemosina per fondi e mascherine perché la Regione no ce le fornisce?
Non so quali siano i reali problemi, ma sta di fatto che ci troviamo in questa situazione".
Si conclude, dunque, con uno sfogo la chiacchierata con il Sindaco di Magliano di Tenna che chiede aiuto alle istituzioni regionali per poter continuare a garantire la salute di tutta la sua popolazione.






Questo è un articolo pubblicato il 15-04-2020 alle 15:30 sul giornale del 16 aprile 2020 - 3698 letture

In questo articolo si parla di cronaca, Magliano di Tenna, marina vita, covid 19, 0 contagi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjF8