Petritoli: per la prima volta in assoluto, dalla Torre Civica la Benedizione all’intero territorio comunale.

3' di lettura 13/04/2020 - Pezzani: “Viviamo queste festività con senso di responsabilità. La Pasqua vuol dire rinascita e sono sicuro che ripartiremo al più presto”. Un evento unico e molto apprezzato dalla Cittadinanza.

Stiamo vivendo questi giorni in modo del tutto diverso rispetto al solito. Distanti e senza festeggiare come gli anni passati. In questi momenti è fondamentale essere vicini con il pensiero e con i gesti.

Il Comune di Petritoli, insieme al Parroco Don Umberto, hanno deciso di rimanere accanto alla comunità e far sentire la loro vicinanza ai cittadini con un gesto nuovo, unico ed allo stesso tempo molto significativo: benedire l’intero territorio comunale dall’alto della Torre Civica. L’evento si è svolto nella mattinata di ieri e visto il distanziamento sociale imposto a causa del covid 19, era possibile seguirlo in diretta dalla pagina facebook del Comune.

Il Sindaco Luca Pezzani, l’Amministrazione, la Protezione Civile Comunale, la Croce Arcobaleno ed il Parroco, si sono ritrovati in Piazza Rocca per partecipare alla significativa Benedizione Pasquale. Un’iniziativa unica nel suo genere, infatti è la prima volta in assoluto che un Parroco impartisce la benedizione dall’alto della maestosa Torre Civica di Petritoli.

In questi giorni le Parrocchie di molti Comuni e le Amministrazioni hanno fatto sentire la loro vicinanza alla popolazione con importanti gesti, ma Petritoli ha fatto qualcosa di ancora più originale. “E’ vero, stiamo vivendo questi giorni con dolore, incertezza e smarrimento. Ma sono orgoglioso di affermare, che tutta la Comunità vive questa emergenza con senso di responsabilità e rispetto verso il prossimo – osserva il Sindaco Pezzani – C’è attenzione verso i più deboli, i più a rischio e questa è la cosa davvero importante”.

La Pasqua simbolo di rinascita e resurrezione: “Questa Festività è sinonimo di rinascita, ripartenza e in questo periodo acquista un significato maggiore. Noi ripartiremo, non so dire con certezza quando o come, ma sono sicuro che ce la faremo a ripartire”.

Poi, il Primo Cittadino, il rappresentante della Protezione Civile e la Presidente della Croce Arcobaleno Elide Partenope, sono saliti in cima alla Torre Civica, guidati dal Parroco Don Umberto, che, dall’alto, ha impartito la Santa Benedizione Pasquale a tutto il territorio di Petritoli, pregando affinchè questa emergenza possa finire al più presto. Un evento molto significativo, e particolarmente sentito dalla Comunità, che ha apprezzato la vicinanza espressa dall’Amministrazione e dalle Associazioni del luogo.

Non a caso è stata scelta la Torre Civica per questa Santa Benedizione, infatti si tratta di uno dei monumenti più importanti di Petritoli; ricca di storia, ha attraversato varie epoche a partire dal 1800, accompagnando i cittadini da oltre 300 anni. Con i suoi 40 metri di altezza, si staglia nel centro storico del Comune e come una “regina”, controlla, con amorevole attenzione, tutto il territorio. È un simbolo di maestosità e forza, quindi il teatro perfetto per questa Santa Benedizione Pasquale.








Questo è un articolo pubblicato il 13-04-2020 alle 12:47 sul giornale del 14 aprile 2020 - 1864 letture

In questo articolo si parla di attualità, protezione civile, benedizione, parroco, comunità, rinascita, articolo, comune di petritoli, luca pezzani, alto fermano, coronavirus, covid 19, pasqua 2020

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bjyt