Corona virus: l'impegno costante della Polizia Provinciale

2' di lettura 06/04/2020 - Abbiamo ascoltato il dott. Roberto Fausti dirigente del servizio della Polizia Provinciale, su come si stanno muovendo in queste settimane di quarantena.

Con l'ulteriore decreto ministeriale (dpcm 1 aprile 2020) che proroga fino al 13 aprile la chiusura di scuole, negozi, attività non essenziali, le forze pubbliche per garantire l'ordine pubblico sono scese in campo compatte. In provincia vigila e svolge il proprio compito, dal primo decreto del 8 marzo e da quelli regionali, anche la polizia Provinciale che conta oltre al dott. Fausti, gli ispettori: Armini, Egidi e Grazioli.

Come si svolge il servizio Dott. Fausti?

“Siamo stati coinvolti dalla Prefettura di Fermo come altre forze (Carabinieri, la Capitaneria di Porto, il Corpo Forestale, le Polizie locali) nelle operazioni di controllo dei movimenti degli spostamenti delle persone.
Una nostra pattuglia ogni giorno si alterna mattina e pomeriggio, monitorando la zona a noi assegnataci dalla stessa Prefettura (che ha diviso il territorio provinciale tra i corpi sopra elencati)che è quella del territorio dell'entroterra; in particolare con maggior attenzione ai confini tra le province di Macerata e Fermo.”

E quali sono i numeri se può fornirceli?

“Finora abbiamo controllato 376 persone, rilevando 6 motivazioni sanzionatorie amministrative: 3 nella giornata di sabato 21 marzo e 3 proprio nella giornata di ieri. Ora si è passato ad un controllo più capillare dei soggetti che circolano. Chiaramente cambiamo postazione ogni volta, questo per evitare che dovendo monitorare strade “secondarie”, qualcuno possa approfittarne per eludere i controlli. Preciso che la maggior parte dei fermati avevano motivazioni compatibili con le esigenze lavorative o di prima necessità.”

Nel complesso il suo giudizio sugli spostamenti nel territorio dell'entroterra provinciale è però buono?

“La gente sta rispettando i decreti con un massimo di venti- trenta persone che si muovono in questi tratti al giorno. Quindi direi che la situazione è sotto controllo. “

Per quanto crede si protrarrà questa situazione di “monitoraggio” ?

“ La situazione credo si protrarrà ancora a lungo e dovremo continuare a fare attenzione e rispettare le regole. Noi continueremo a fare la nostra parte per garantire la sicurezza di tutti i cittadini, per quanto le nostre forze ci permetteranno di fare. Infatti in tutta questa situazione le nostre competenze (pesca e caccia, ambiente, rifiuti ecc..) continuano a dover essere assolte. “


di Marco Squarcia
redazione@viverefermo.it





Questo è un articolo pubblicato il 06-04-2020 alle 15:13 sul giornale del 07 aprile 2020 - 316 letture

In questo articolo si parla di attualità, controlli, polizia provinciale, articolo, corona virus e piace a marina8

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bi8t





logoEV
logoEV