La Regione, dopo Villa dei Pini a Civitanova apre anche alla Residenza Anni Azzurri Valdaso di Campofilone

1' di lettura 03/04/2020 - Quella della residenza anni azzurri arriva qualche giorno dopo quella fatta qualche giorno fa da Villa dei Pini di Civitanova

Apre la Residenza Anni Azzurri Valdaso di Campofilone. Primi pazienti Covid post critici sono entrati nel pomeriggio di oggi.
Ospiterà una tipologia di pazienti stabilizzati, Covid post critici in riabilitazione estensiva e in via di ripresa rispetto alla fase acuta che necessitano di un periodo di ricovero ospedaliero finale protetto e supportato da presidi e personale in grado di garantire adeguata assistenza sanitaria prima del rientro a domicilio.
Per il momento il modulo prevede 20 posti letto con la prospettiva di potenziarne ulteriormente la disponibilità.
L’accordo temporaneo siglato con Asur stamane, infatti, prevede fino a 100 posti letto per pazienti inviati da ospedali pubblici e privati accreditati.
Con questo modulo di 20 posti letto a Campofilone, il Gruppo Kos ha attivato a supporto della sanità pubblica nella gestione di questa emergenza due strutture, la clinica Villa Pini di Civitanova Marche dove, grazie alla sua solida organizzazione, è stato avviato un Polo Covid per pazienti acuti e sub acuti, e, appunto, la Residenza Anni Azzurri Valdaso per pazienti stabilizzati. La Residenza fermana si è organizzata con la massima attenzione, predisponendo tutte le misure e i dispositivi di protezione individuale necessari per la tutela del personale.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 03-04-2020 alle 17:41 sul giornale del 04 aprile 2020 - 1978 letture

In questo articolo si parla di attualità, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/biZd





logoEV
logoEV