Il mio BUON GIORNO

2' di lettura 02/04/2020 - La grandissima Mina aveva ragione quando cantava: «parole, parole, parole parole soltanto parole parole tra noi».

Nubifragio di chiacchiere con cortina di fumo e di nebbia, frasi piene di inconsistenza. Troppe parole. Troppe norme. Troppe disposizioni. Un diluvio.

Nella Regula di san Benedetto, patrono d'Europa, si legge: «l'uomo dalle molte chiacchiere va senza direzione sulla terra». 1500 anni fa.

Iersera, il Presidente del consiglio è tornato in televisione: nuovo decreto, nuovo appello agli italiani. Qualcuno, facendo riferimento ad una recente nota del Ministero dell'Interno, gli ha chiesto dell'ora d'aria per bambini. Lui ha spiegato che è stata una circolare esplicativa del Viminale. Cioè una interpretazione dell'interpretazione. Resta la domanda: Ma si possono portare i bambini, uno alla volta, a giocare nel prato? No! Forse sì! Mah! Sicuramente la passeggiata la si può fare con un solo genitore che va a far la spesa (fonte ANSA). Ma come, rifletto: il supermercato è il luogo di maggior aggregazione ed io ci porto un bambino? Ma no, sghignazzo, il bambino lo lasciamo nel fazzoletto verde davanti, magari legando il guinzaglio all'albero. Ma come il guinzaglio? Beh, sì, il cane dà maggiori garanzie sotto il profilo dell'interpretazione normativa. Facciamolo passare per cane, il bambino. Ma i bambini veri? Ma quali: siamo in forte calo demografico. Ma quelli che ci stanno? Stiano con i nonni. Ma come con i nonni, se i nonni non possono andarli a trovare? Ohhhhh, ma tutto io debbo risolvere?

Parole parole parole... Appunto. Dopo medici, infermieri, volontari, forze dell'ordine e forze armate, netturbini, vigili e cassiere, i nuovi eroi sono le mamme che s'inventano le giornate con i piccoli. Le parole le lasciano alla politica, agli stilisti di chi fa studiare docenti da premier, e a noi giornalisti a volte complici di Mina e della sua canzone.




Adolfo Leoni


Questo è un articolo pubblicato il 02-04-2020 alle 08:56 sul giornale del 03 aprile 2020 - 326 letture

In questo articolo si parla di attualità, adolfo leoni, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/biRN





logoEV
logoEV
logoEV