Blackjack: regole e strategie di uno dei giochi di carte più famosi

3' di lettura 27/03/2020 - Quando si parla di gioco d’azzardo, gli appassionati sanno già che gran parte del fascino di questi famosi passatempi deriva dalla loro storia. Una storia spesso ricca di miti e di leggende, con una coltre di mistero che li avvolge, e che li rende ancor più speciale.

Da questo punto di vista, sono pochi i giochi che possono competere con il blackjack, un passatempo dotato di grande charme, e in grado di attirare tantissimi giocatori della Penisola (e non solo). Il gioco in questione è stato anche oggetto di film di successo, mentre il dibattito riguardo le origini del blackjack è ancora acceso: alcuni pensano che il blackjack sia nato in Francia nel 1800 (il Vingt-et-un), mentre altri sostengono che si tratti di un gioco sviluppato dalla versione italiana risalente al ‘500 (il sette carte e mezzo). Altri ancora, invece, fanno risalire le origini di questo gioco all’Uno e Trenta spagnolo (1500).

Quali sono le regole del blackjack?

Per quanto riguarda le regole del blackjack, si comincia col dire che l’obiettivo dei giocatori è duplice: da un lato bisogna battere il banco avvicinandosi a 21, e facendo meglio della sua mano, e dall’altro lo si deve spingere a dichiarare bancarotta. Per quanto concerne le regole, il blackjack viene giocato con mazzi da 52 carte, da un minimo di uno ad un massimo di otto, mentre la mano viene rappresentata da 2 carte. Il valore di queste ultime è nominale, eccezion fatta per gli assi, che possono valere 11 punti o 1 punto. La vittoria si raggiunge quando la mano del giocatore riesce a fare meglio di quella del banco, mentre la sconfitta è automatica quando la somma delle due carte supera la quota di 21 punti in mano. Chiaramente si perde anche quando si resta al di sotto di 21, e il banco batte il giocatore.

Le migliori strategie per il blackjack

Il blackjack di per sé non è un gioco complesso, ma esistono diverse strategie che possono aumentare le chance di vittoria, e che possono rivelarsi più o meno difficili da attuare. Una delle più interessanti è il side bets nel blackjack, e se ne parla anche in questo articolo del blog di LeoVegas. Di cosa si tratta? Le cosiddette puntate laterali altro non sono che scommesse supplementari da piazzare in concomitanza con la puntata principale. Occorre comunque fare attenzione, perché la tipologia di side bets può cambiare da casinò a casinò, quindi conviene informarsi volta per volta. Un’altra tecnica molto utilizzata viene impiegata a seconda della mano del giocatore, calcolando le percentuali di successo o di sconfitta. In secondo luogo, diversi giocatori di blackjack puntano a spingere il banco verso il “bust”.

Non potremmo poi non citare un’altra strategia molto diffusa come lo splitting: in questo caso gli assi vengono divisi, per aumentare le chance di battere il banco. C’è anche la possibilità di prendere un’assicurazione quando la prima carta ottenuta dal banco è un asso, ma in tanti sono indecisi sulla reale efficacia di questa opzione: secondo alcuni esperti, infatti, l’assicurazione finirebbe per avvantaggiare il dealer, e non il giocatore.






Questo è un articolo pubblicato il 27-03-2020 alle 14:02 sul giornale del 27 marzo 2020 - 178 letture

In questo articolo si parla di attualità, redazione, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bixl