50 medici e 80 infermieri cinesi affiancheranno il personale del Torrette di Ancona

1' di lettura 26/03/2020 - Una corsa contro il tempo per l’allestimento di nuovi posti letto è iniziata con la realizzazione di due nuove strutture ospedaliere temporanee

Con gli ultimi 23 decessi di ieri,nelle Marche abbiamo superato i 300 morti; per l’esattezza se ne contano 310. Intanto si fa sapere che l’età media delle persone decedute si è abbassata anche se tra quelle di ieri è morta una centenaria di Ancona.
Arriveranno entro tre giorni ulteriori aiuti dalla Cina con 50 medici e 80 infermieri che hanno vissuto il COVID 19 nella provincia di Hubei nella città di Wuhan. Portano con loro l’esperienza maturata sul campo.
Affiancheranno gli operatori sanitari del Torrette di Ancona in una struttura emergenziale a ridosso dello stesso ospedale dove verranno ospitati 50 posti letto di terapia sub intensiva.
Tutto questo mentre si attende nel giro di pochissimi giorni l’assemblaggio di un altro ospedale da campo al palaindoor di Ancona concordato con l’ex capo della protezione civile Guido Bertolaso.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 26-03-2020 alle 09:25 sul giornale del 27 marzo 2020 - 2311 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, lorenzo bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/birc