Dal Direttore dell'Area Vasta 4 l'invito ad essere uniti e solidali

1' di lettura 24/03/2020 - ". . . Il nostro sistema sanitario è messo a dura prova da questa pandemia, sconosciuta e imprevedibile, ma sta lottando con tutte le forze per arginarla . . ."

"In questo momento di grande difficoltà per tutti, - si legge nel comunicato stampa - l’atteggiamento più auspicabile sarebbe quello di unità, collaborazione e solidarietà.
Ogni operatore per la propria parte si sta caricando il peso e la responsabilità delle azioni decise oltre al rischio della possibile esposizione al contagio.
Nonostante ciò, l’impegno e l’organizzazione talvolta non sono sufficienti quando gli eventi si susseguono così velocemente e i contagi crescono: di giorno in giorno, infatti, siamo costretti a rivedere ed aggiustare i nostri piani.
Un’emergenza sanitaria di queste proporzioni è tutto fuorché ordinaria, non solo nella nostra Regione ma in tutto il mondo, e perciò richiede scelte e risposte straordinarie.
La collaborazione con tutte le altre istituzioni è preziosa in questo momento, ma è utile se veicolata tramite canali appropriati; la polemica o la dichiarazione spettacolare, con il solo fine di ottenere visibilità, non giova a nessuno, anzi, toglie quella piccola parte di serenità tanto difficile da mantenere ma altrettanto utile per decidere.
Questa Area Vasta sta spendendo tutte le sue energie nel cercare di salvaguardare la salute di tutta la popolazione, e in cambio invita tutti a trovare uno spirito di unione in cui il benessere collettivo venga anteposto agli interessi del singolo.
Colgo l’occasione per ringraziare i cittadini che invece stanno trovando ogni forma di vicinanza e di solidarietà, che in questi giorni concitati fanno veramente bene allo spirito."






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 24-03-2020 alle 12:42 sul giornale del 25 marzo 2020 - 1330 letture

In questo articolo si parla di cronaca, area vasta 4, comunicato stampa, Coronavirus Regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bijz