Porto Sant'Elpidio: Una signora di nazionalità straniera mentre fa la spesa si riallinea solo dopo essere redarguita dai vigilantes

2' di lettura 23/03/2020 - Sembra davvero impossibile che arrivati a questo punto possano verificarsi questi spiacevoli episodi e si debba ancora fare appello al senso civico!

In fila per uno e tutti a debita distanza, in attesa del proprio turno per entrare e fare acquisti. E' l'istantanea della spesa ai tempi del Covid-19.
Stamattina anch'io dopo alcuni giorni a casa esco per fare la spesa.
Al Superstore Conad di via Caserta la fila comincia dai parcheggi perché per far rispettare la distanza di sicurezza i clienti vengono fatti entrare uno alla volta.
Il clima è quasi surreale. I guanti li indossano più o meno tutti, qualche defaillance in più invece va registrata sulle mascherine, forse per le difficoltà a reperirle.
Man mano che la gente esce con gli acquisti il vigilante consente l'ingresso nel negozio ai clienti in coda fuori. E' tutto molto ordinato, il controllo della distanza di sicurezza è rigoroso e l'addetto che vigila sull'accesso al negozio ricorda a tutti di non stare ammassati e entrando di indossare i guanti in plastica che il punto vendita mette a disposizione dei clienti.
Sebbene i più si siano allineati c'è ancora qualcuno che fa fatica a capire che le disposizioni vanno rispettate.
Dietro di me c'è una signora extracomunitaria, senza guanti e mascherina, che viene invitata gentilmente almeno ad indossare i guanti. La signora si rifiuta ed entra dicendo che lei non ha paura e chiede di essere lasciata in pace perché deve fare la spesa e non ha tempo di stare a discutere. L'addetto alla sicurezza la segue e nonostante la inviti nuovamente ad indossare i guanti non riesce nell'intento fino a quando non la ammonisce dicendo che chiamerà i Carabinieri. A quel punto continuando a lamentarsi la signora indossa i guanti.
Sembra davvero impossibile che arrivati a questo punto possano verificarsi questi spiacevoli episodi e si debba ancora fare appello al senso civico!

Viverefermo offre gratuitamente un servizio di notizie in tempo reale
È possibile ricevere sul proprio cellulare le notizie dei comuni della provincia di Fermo su WhatsApp.
Il servizio è particolarmente utile in caso di comunicazioni d'emergenza.
Per iscriversi tramite
WhatsApp: inviare un messaggio con scritto: "Notizie on" al numero 351 8341319


di Keti Iualè
redazione@viverefermo.it







Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2020 alle 16:28 sul giornale del 24 marzo 2020 - 17765 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bign





logoEV
logoEV