A Fermo come in provincia segni di solidarietà ovunque

1' di lettura 23/03/2020 - Tante le iniziative per dare una mano la dove serve. In questo periodo come in ogni altra circostanza in cui c’è bisogno di solidarietà e di aiuto, gli italiani si ritrovano ed è un fiorire di iniziative e di slanci di sostegno e fratellanza

Dopo la messa del 9 marzo celebrata in diretta da Papa Francesco alla Santa Casa Marta che ha consentito a tutto il mondo di unirsi in preghiera è nato anche un programma radiofonico intitolato “in prima linea vivere con Fede al tempo del coronavirus”; una trasmissione dove vengono raccontate e condivise storie e iniziative di solidarietà per fronteggiare l'epidemia da Covid 19.
A Fermo e provincia non siamo da meno. E’ ammirevole l’attivismo del volontariato. Tante le associazioni che si danno da fare per combattere il disagio sociale e la povertà con il tentativo di dare una risposta concreta ai bisogni essenziali delle singole persone e delle famiglie.
Pure in questa circostanza non si sono tirate indietro continuando ad occuparsi come l’Associazione Il Ponte dei senzatetto e prosegue nella sua opera più che trentennale di fornire loro dei pasti caldi ed un conforto oggi “a distanza di sicurezza”.
L’associazione il Ponte non si è mai fermata e ogni giorno prepara qualcosa di caldo per i bisognosi e tramite la Croce Rossa Italiana e la Protezione Civile li distribuisce.
Purtroppo non è concesso – come ben si sa - organizzare pasti in mensa che è un momento di socializzazione non meno importante di un buon piatto caldo.


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 







Questo è un articolo pubblicato il 23-03-2020 alle 12:04 sul giornale del 24 marzo 2020 - 1758 letture

In questo articolo si parla di attualità, articolo, lorenzo bracalente

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bieZ