Francavilla d'Ete, il sindaco Carolini: "Nei piccoli paesi è caccia all'untore. Il bollettino regionale con il numero dei positivi dei vari comuni solo alle autorità amministrative e sanitarie"

5' di lettura 21/03/2020 - Come ogni giorno, la Regione Marche continua ad emanare il bollettino contenente il resoconto dei soggetti risultati positivi al test del coronavirus Covid-19 ed il Sindaco Carolini lancia una proposta alla Regione Marche

"Non sono mai stato d’accordo sulla diffusione massiva di questi dati comunicati e messi a disposizione di tutti, anche dei non addetti ai lavori - sottolinea il sindaco di Francavilla d'Ete Nicolino Carolini - la prova di questa mia convinzione è arrivata tra ieri sera e stamattina. Il bollettino delle ore 12:00 del 20/03/2020 contiene il consueto freddo l’elenco dei contagiati divisi per Comune. Stavolta veniva indicata, per la prima volta, la presenza di un caso nel Comune di Francavilla d’Ete. Sono stato inondato di telefonate ed scattata, da parte della cittadinanza, la 'caccia all’untore'.
Fermo restando che ognuno di noi dovrebbe fare appello al proprio senso di responsabilità, e questo vale anche per i cittadini che devono contribuire all’attuazione delle misure di contenimento, rimanendo nelle proprie abitazioni ed agevolando l’azione delle autorità anziché indagare sul nome del contagiato, rimane un problema di fondo.
A meno che non si intenda soddisfare la mentalità e le bieche convinzioni di chi è abituato a speculare sulla spettacolarizzazione delle emergenze, davvero non si comprende l’utilità di diffusione capillare dei dati anche alla cittadinanza che, non sempre, è dotata di strumenti per leggere adeguatamente le informazioni.
Nel caso di Francavilla d’Ete è stato indicato un soggetto che, anagraficamente, non possiede la residenza nel Comune e non vive nel territorio. La diffusione della notizia tramite il bollettino della Regione Marche ha gettato nel panico la cittadinanza; tutti sono alla ricerca di notizie e spiegazioni, di sapere il nome del soggetto contagiato, gli uffici comunali invasi da telefonate, talvolta anche dai toni pesanti, per chiedere informazioni ed attribuendo gratuitamente responsabilità inesistenti.
Lo stesso problema, possiamo dircelo, esiste anche per i comuni turistici ad alta densità di seconde case. Anche qui si registrano numerosi casi di residenze attribuite a soggetti che, nella realtà, vivono in altri comuni. Diffusione di notizie di questo tipo e con queste modalità alimentano la preoccupazione e le intolleranze di alcuni territori (quelli in cui risulta la residenza anagrafica dei soggetti positivi) e non consentono il giusto approccio nei territori dove i soggetti positivi effettivamente abitano".
Carolini lancia una proposta ai vertici della Regione:
"Il bollettino, e le notizie in esso contenute, deve essere reso noto sì ma solo alle autorità amministrative, sanitarie e di pubblica sicurezza - precisa il sindaco - non ha senso diffondere anche alla cittadinanza in modo indiscriminato. Si ottengono solo gli effetti negativi che ho descritto! E non tentiamo di nasconderci dietro alla trasparenza e all’informazione alla cittadinanza, che, lo sappiamo tutti, vengono usate a macchia di leopardo e solo quando va a vantaggio della visibilità personale. La trasparenza dell’azione amministrativa è un diritto sacrosanto e nessuno la mette in discussione. Ricordo a tutti, che, spesso, si ricorre al diritto alla privacy per molto meno. Stavolta un po' più di parsimonia sarebbe opportuna.
Altra cosa, invece, è la diffusione di notizie che crea allarme e panico sociale.
Per concludere, voglio rassicurare i miei concittadini ed il territorio facendo presente che le strutture comunali e di assistenza agli anziani, allo stato attuale, non presentano problematiche di rilievo. Sono state prese tutte le misure amministrative, igieniche e sanitarie previste dalla legge e dai protocolli".
Si ringrazia anticipatamente per la pubblicazione
Gianluca Giandomenico
Vicesindaco Francavilla d'Ete



Gianluca Giandomenico


Questo è un articolo pubblicato il 21-03-2020 alle 17:19 sul giornale del 23 marzo 2020 - 2952 letture

In questo articolo si parla di cronaca, emergenza, sindaco, francavilla d'ete, gianluca giandomenico, articolo, Coronavirus Regione Marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/biay





logoEV
logoEV