Montegiorgio, Vigili del Fuoco: nuova caserma a Piane per la media valle del Tenna

3' di lettura 16/02/2020 - Il primo cittadino Ortenzi: "Aggiungere un nuovo presidio oltre a Fermo e Amandola non una “guerra tra poveri”.

Il Comune di Montegiorgio interviene sul tema, oggi caldo, delle sedi del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Fermo. Non si tratta di sottrarre, né di spostare ma di aggiungere. Cioè di potenziare il numero delle sedi dislocate dei Vigili del Fuoco sul territorio della Media Valle del Tenna prevedendone una nuova a Montegiorgio, più precisamente in località Piane. Non a caso il Progetto Soccorso Italia in 20 minuti del Ministero dell’Interno-Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, partendo da una analisi sistematica e dettagliata del servizio sul territorio nazionale, individua proprio in Montegiorgio uno dei siti per l’apertura in via prioritaria di un eventuale nuovo distaccamento.

Lo sottolinea il Sindaco Michele Ortenzi in un comunicato in cui spiega le ragioni della richiesta : "L’amministrazione comunale ritiene che sia fondamentale e indispensabile integrare il servizio attualmente presente nel fermano, aggiungendo un nuovo presidio a quelli importanti e strategici di Fermo e Amandola, al fine di garantire un soccorso tempestivo alla popolazione dei comuni della Media Valle del Tenna. Nei mesi scorsi, ho pertanto richiesto al Ministero dell’Interno e al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco il rafforzamento dell’attuale dislocazione delle caserme presenti sul territorio della Provincia di Fermo, mediante l’apertura di un nuovo dislocamento presso il Comune di Montegiorgio. Sono noti, infatti, i problemi connessi ad una distanza elevata e poco costante delle caserme esistenti dai centri abitati che, di fatto, non consentono di erogare sempre un servizio di soccorso efficace ed efficiente su incidenti stradali, incendi aziende, soccorso a persone etc. Di qui la proposta, già caldeggiata in passato da precedenti amministrazioni di questo ente, di una nuova sede in località Piane di Montegiorgio, che, oltre a poter vantare una posizione ottimale e geocentrica rispetto ai comuni della Media Valle e un bacino di utenza di circa 25.000 abitanti, si integrerebbe con tutti gli altri servizi già esistenti e attivi nel comune: Compagnia dei Carabinieri, Carabinieri Forestali, Protezione Civile, Aviopista, Ospedale di Comunità; e quelli di imminente realizzazione: elisuperficie H24. Non a caso il Progetto Soccorso Italia in 20 minuti del Ministero dell’Interno-Dipartimento dei Vigili del fuoco, del soccorso pubblico e della difesa civile, partendo da una analisi sistematica e dettagliata del servizio sul territorio nazionale, individua proprio in Montegiorgio uno dei siti per l’apertura in via prioritaria di un eventuale nuovo distaccamento. Tale proposta dovrà essere ovviamente valutata dagli organi tecnici competenti sulla base di dati e riscontri oggettivi, per cui restiamo aperti a qualsiasi soluzione alternativa volta a risolvere il problema”. Il comunicato conclude che “Il comune di Montegiorgio non vuole una “ guerra tra poveri”, che abbia come finalità quella di togliere servizi esistenti all’interno della nostra Provincia per collocarli altrove, ma l’implementazione dei servizi stessi per rendere questo territorio più sicuro e omogeneo”.






Questo è un articolo pubblicato il 16-02-2020 alle 04:31 sul giornale del 17 febbraio 2020 - 2849 letture

In questo articolo si parla di vigili del fuoco, politica, montegiorgio, articolo, all'Alaleona di Montegiorgio, michele ortenzi

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bgkQ





logoEV
logoEV