Smerillo: piante e detriti sulla carreggiata. I danni del forte vento.

1' di lettura 04/02/2020 - Fogliame, rami e problematiche anche sulle strade dei Comuni limitrofi.

La neve ed il vero freddo si fanno attendere e chissà quando arriveranno, allora ci pensa il vento a spezzare questo caldo anomalo.

Iniziato questa mattina, alle prime ore dell'alba, ha colpito tutte le zone dell'alto fermano, fino ad arrivare nelle aree pianeggianti. Le raffiche di vento provenivano da ovest e fin da subito hanno creato non pochi disagi.

Molti i detriti ed il fogliame sparsi lungo le carreggiate, in particolare quelle che conducono dal Comune di Smerillo, verso Montefalcone Appennino e in direzione della strada ex provinciale faleriense SP 239. In alcuni tratti, la forte intensità del vento ha scaraventato sulle strade grossi rami, piante spezzate che impedivano il transito e pietre di diversa grandezza, creando disagi e compromettendo la guida di conducenti ed automobilisti. Alcuni tronchi di grosse dimensioni hanno anche impedito ai cittadini di uscire di casa.

Da pochi giorni l'Anas aveva effettuato i lavori di pulitura ai lati della strada ex provinciale che da Servigliano conduce ad Amandola e questi interventi hanno impedito ulteriori problematiche.

Dalle previsioni, le raffiche di vento si protrarranno per tutta la giornata, con lievi abbassamenti delle temperature.

Un meteo anomalo e che cambia molto rapidamente, specchio delle tante problematiche legate al nostro pianeta.








Questo è un articolo pubblicato il 04-02-2020 alle 11:02 sul giornale del 05 febbraio 2020 - 1646 letture

In questo articolo si parla di attualità, pianeta, meteo, strada provinciale 239, smerillo, Montefalcone Appennino, vento, raffiche di vento, articolo, alto fermano

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfRU





logoEV
logoEV