Arrivano 200.000 euro al Comune di Belmonte per la ricostruzione del ponte sull'Ete Vivo

1' di lettura 31/01/2020 - Si tratta di un contributo per il ripristino del ponte sulla strada che collega Belmonte Piceno a Monsampietro Morico.

Il ponte subì un crollo strutturale in seguito alle abbondanti piogge del 27 luglio 2014. Quel giorno, un'autentica bomba d'acqua si abbatte sul fermano causando oltre il crollo del ponte un evento alluvionale a Servigliano e tanti altri disagi.
Il fiume, normalmente con una piccola portata, si ingrossò a dismisura tanto che il livello dell'acqua superò la carreggiata stradale.
L'enorme quantità d'acqua trascinò con se tanto materiale, soprattutto alberi che furono sradicati dalla loro sede e contribuirono all'ostruzione del normale scorrimento del corso del fiume, causando inevitabilmente il crollo del ponte.
Il contributo di 200.000 euro, sarà spalmato su due anni: 50.000 nel 2020 per la fase preparatoria e la progettazione e 150.000 nel 2021 per l'effettiva esecuzione dei lavori.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-01-2020 alle 05:43 sul giornale del 01 febbraio 2020 - 560 letture

In questo articolo si parla di politica, ponte, alluvione, crollo, Comune di Belmonte Piceno, comunicato stampa

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/bfIX





logoEV
logoEV