Il Prof. Savona e le truffe on line; è stato uno degli argomenti trattati all’ISTAO in un workshop

1' di lettura 22/01/2020 - Si hanno notizie di truffe online praticamente tutti i giorni; non ultima quella della coppia di Fermo di cui, ieri, le cronache locali e non solo ne hanno abbondantemente trattato

Si registrano danni sempre più frequenti ed in tanti, senza alcuna garanzia, si affidano agli acquisti on line.
Falsi imprenditori e negozi inesistenti offrono la luna ed appunto, questo tipo di offerta che sa dell’incredibile per i suoi prezzi stracciati, dovrebbe essere lasciata da parte ed inconsiderata..

Crescono le vendite on line, il commercio elettronico è certamente diventato un business ed anche per questo è ormai linfa viitale ed ossigeno puro per i truffatori di qualsiasi genere; sul web è diventato ormai sempre più facile imbattersi in offerte che poi risultano inesistenti e, quando ce se ne accorge è troppo tardi.
Di questo ed altro ha parlato il prof. Paolo Savona ad Ancona in un workshop all’ISTAO (Istituto Adriano Olivetti).
“Da quando il Parlamento – spiega – nel luglio scorso ha conferito alla Consob il potere di chiudere siti di raccolte illecite di denaro, ne abbiamo chiusi 100.”
“E’ incredibile quanta gente –
ha aggiunto - da soldi on line senza alcuna garanzia.”
A chi gli ha chiesto cosa ne pensasse delle criprovalute ha ricordato che “queste o sono pubbliche o sono un disastro per il sistema; chi garantisce che la moneta ha valore di scambio, liberatorio nei pagamenti, non può essere che lo Stato, rilevando che comunque l'evoluzione tecnologica è "inarrestabile."


di Lorenzo Bracalente
lorenzo.bracalente@gmail.com
 





Questo è un articolo pubblicato il 22-01-2020 alle 06:59 sul giornale del 23 gennaio 2020 - 382 letture

In questo articolo si parla di attualità, istao ancona, savona, articolo, lorenzo bracalente, criptovalute

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bfkD





logoEV
logoEV