Smerillo: torna la "Serata di beneficenza" tra sketch comici, recite natalizie e tanta solidarietà.

2' di lettura 03/01/2020 - La serata si svolgerà domenica 5 Gennaio alle ore 21.30, presso la Sala degli Artisti.

Uno dei momenti più attesi dell’anno. Grandi e bambini insieme sul palco tra commedie, canti, balli e tante risate. Un’intera comunità riunita per ridere, divertirsi e stare insieme, all’insegna della solidarietà verso chi ne ha più bisogno. Questo e molto altro sarà la “Serata di beneficenza” che si svolgerà domenica 5 Gennaio a Smerillo, presso la Sala degli Artisti alle ore 21.30.

Capace di riunire un grande pubblico da tutta la zona montana, rappresenta uno degli eventi più importanti e sentiti di tutto l’anno. La serata è curata ed allestita dai cittadini stessi, che si adoperano e impegnano, mettendosi in gioco, chi recitando, chi allestendo la scenografia, chi preparando la sala, ognuno dando il suo contributo.

“E’ una serata alla quale siamo davvero affezionati, fa parte della nostra memoria. Sono oltre 30 anni che si svolge ed ogni edizione ci riempie l’animo di emozione e divertimento” – ci dicono gli organizzatori – “è davvero bello vedere l’intero Paese di Smerillo riunito per l’occasione, soprattutto in questo periodo di feste: bambini, adulti, famiglie e nonni insieme per trascorrere qualche ora tra risate e solidarietà. Si, perché la nostra finalità principale è proprio la solidarietà. Infatti, durante la serata ci saranno la lotteria e la raccolta fondi e l’intero ricavato verrà devoluto a Padre Fernando Giangiacomi, che lo porterà alle popolazioni bisognose del Perù”.

La serata si apre con la recita natalizia dei più piccoli; i bambini, dai 6 ai 10 anni, sia di Smerillo che del vicino Paese di Montefalcone, porteranno in scena “La Stella di Natale”, una storia che spiega il vero significato della povertà e della condivisione. A seguire ci saranno le farse in dialetto dei ragazzi, ricche di sketch e risate. Come di consueto, la chiusura della serata è affidata ai più grandi, che porteranno sul palco la commedia dialettale “Chi vè pe frecà rmà frecati”.

Una serata all’insegna del divertimento e dell’unione, che ha come obbiettivo principe l’aiuto ed il sostegno verso chi è meno fortunato.






Questo è un articolo pubblicato il 03-01-2020 alle 18:00 sul giornale del 04 gennaio 2020 - 1126 letture

In questo articolo si parla di teatro, solidarietà, spettacoli, dialetto, amandola, divertimento, beneficenza, smerillo, commedia, commedia dialettale, raccolta fondi, risate di scena, farsa, articolo, comune di Smerillo, recita di natale

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/beGM





logoEV