Porto Sant’Elpidio: la biblioteca “Carlo Cuini” si arricchisce con Dante Montanari

2' di lettura 14/12/2019 - Martedì 10 dicembre in occasione della manifestazione a Milano contro l’odio ed il razzismo organizzata dall’ANCI, l’Assessore Luca Piermartiri insieme al Consigliere Stefano Senesi si sono recati a casa della Signora Chiara Gatti Pecco, nipote del celebre pittore Dante Montanari.

Dante Montanari, personalità di spicco del panorama artistico italiano è nato è vissuto a Porto Sant’Elpidio, in una casa che si affacciava sulla Piazza Garibaldi. E’ partito nel 1914 a 18 anni per partecipare alla Prima Guerra Mondiale, trasferendosi poi a Bergamo e a Milano.

“Io ed il consigliere Stefano Senesi – spiega l’Assessore Luca Piermartiri - abbiamo incontrato la nipote di Dante Montanari , celebre pittore nato a Porto Sant’Elpidio e legato per anni al nostro territorio. La Signora Gatti Pecco ha voluto affidare documenti , carte, bozze di opere e materiale storico inerente l’artista, al Comune. Vorrei rivolgere un sincero ringraziamento a lei per averci accolti in casa e per questo dono prezioso che potremmo restituire alla città. Un ringraziamento particolare al capogruppo Annalinda Pasquali per aver mantenuto i contatti e aver permesso questo incontro. Sarà premura di questa Amministrazione valorizzare al meglio questi documenti così importanti”.

“A Porto Sant’Elpidio abbiamo realizzato due mostre dedicate a Dante Montanari – dichiara il Consigliere Annalinda Pasquali- : una “Via Crucis”, esposta nel 2010 presso la Chiesa Santissima Annunziata e una mostra, quasi un’antologica, a La Piccola a cavallo tra il 2011 e il 2012, dove sono state esposte le opere ispirate all’umanità e ai paesaggi delle Marche. Da allora ho mantenuto i rapporti con l’erede di Montanari e l’amicizia e l’apprezzamento mostrato per gli intenti di valorizzazione del pittore ha reso possibile l’acquisizione di parte dell’Archivio Montanari. La collaborazione con la signora Gatti Pecco continuerà nell’ottica della valorizzazione del pittore e dell’accrescimento del patrimonio culturale della città di Porto Sant’Elpidio”.

I materiali finora donati dalla nipote di Dante Montanari verranno catalogati e successivamente messi a disposizione della cittadinanza presso la biblioteca comunale “Carlo Cuini” per essere visionati e consultati.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-12-2019 alle 16:04 sul giornale del 15 dicembre 2019 - 474 letture

In questo articolo si parla di cultura, porto sant'Elpidio, Comune di Porto Sant'Elpidio

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bd6b





logoEV
logoEV