Osimo: Lega Osimo: " caos ASTEA, piovono cartelle pazze!"

1' di lettura 07/12/2019 - Fine dell'anno amaro per i tantissimi cittadini osimani che nelle ultime settimane stanno ricevendo a pioggia gli ormai noti accertamenti T.A.R.I. . Motivo del contendere apparenti discrepanze, in molti casi per pochi metri quadrati, fra quanto in precedenza dichiarato ad Astea ed i successivi adeguamenti castali.

Non intendiamo discutere circa la legittima giuridica delle richieste ma la circostanza lascia più di un dubbio e fa sorgere diverse domande. È possibile che non passi anno senza che il Comune, o chi per lui, non attui accertamenti a tappeto di questo tipo, e per di più in un periodo in cui i cittadini sono già oberati da numerosi altri adempimenti fiscali?!

È possibile che adesso si vadano a contestare le superfici in mq che in passato proprio dagli uffici Astea erano state predisposte e validate? È possibile che in molti casi, a fronte di pochi euro di accertamento si debbano caricare oltre 50 euro di sanzione per ogni anno? Ma soprattutto con quali modalità e da chi vengono effettuate tali riscossioni e quale e la percentuale di provvigione per chi le attua?!

A tal proposito riteniamo doveroso da parte di chi ci governa fornire tutti i chiarimenti necessari e, per quanto ci riguarda, proveremo tramite apposita interrogazione consiliare a far luce sulla questione.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 07-12-2019 alle 15:22 sul giornale del 09 dicembre 2019 - 446 letture

In questo articolo si parla di attualità, tasse, politica, partito, cartelle pazze





logoEV
logoEV