Fermo, saranno operative le nuove figure professionali: concluso il corso per accompagnatore cicloturistico

2' di lettura 04/12/2019 - Le Marche hanno una nuova figura professionale: l’accompagnatore cicloturistico. Questo profilo è già esistente a livello nazionale e da quest’anno sarà presente anche sul territorio marchigiano.

I corsi per la qualifica di questa nuova figura professionale sono stati fortemente voluti dalla Regione Marche e si sono tenuti in tutte le provincie. Quello sul territorio fermano è stato organizzato dalla cooperativa NuovaRicercaAgenziaRes ed è terminato lo scorso venerdì 29 novembre 2019.

Sono 11 i qualificati a questa nuova professione (Angeloni Matteo, Belleggia Simone, Borsotti Paola, Carloni Luca, Ferranti Andrea, Galassi Tiziano, Moretti Massimiliano, Nocerino Domenico, Rossi Daniele, Santini Silvia, Vraux Georges Sebastien) che nel corso dei mesi passati hanno frequentato lezioni che vanno dalla legislazione internazionale dell’Unione Europea alle Tecniche specifiche di pratica ciclistica, passando per la conoscenza del territorio marchigiano (escursionismo ed itinerari enogastronomici), per la comunicazione in lingua straniera, sostenendo diversi stage tra i nostri itinerari escursionistici e in ultimo, sostenendo un esame finale.

L’accompagnatore cicloturistico ha il compito di guidare sia nella breve escursione giornaliera che nella vacanza in bici di più giorni, una molteplicità di utenti: individui, famiglie, gruppi associativi o aziendali, gruppi scolastici.

L’escursionismo in bicicletta sta conoscendo anche nelle Marche uno sviluppo crescente e ci sono tutte le premesse perché si affermi come fattore significativo sotto il profilo economico, turistico, ambientale e culturale.

In base al 1° rapporto Isnart-Unioncamere e Legambiente, le presenze cicloturistiche rilevate nel 2018, nelle strutture ricettive e nelle abitazioni private, ammontano, infatti, a 77,6 milioni, pari cioè all’8,4% dell’intero movimento turistico in Italia. Si tratta cioè di oltre 6 milioni di persone che hanno trascorso una vacanza utilizzando più o meno intensamente la bicicletta. I cicloturisti sono aumentati del 41% in cinque anni, dal 2013 al 2018, e oggi generano un valore economico pari a 7,6 miliardi di euro all’anno. Una cifra enorme che porta a quasi 12 miliardi di euro il valore attuale del PIB (Prodotto Interno Bici), ovvero il giro d’affari generato dagli spostamenti a pedali in Italia, calcolando la produzione di bici e accessori, delle ciclo-vacanze e dell’insieme delle esternalità positive generate dai cittadini in bicicletta.

La Regione ha colto questa opportunità per promuovere il cicloturismo come offerta turistica rispettosa dell’ambiente e del paesaggio sull’intero territorio regionale: lo dimostrano le numerose risorse destinate alla realizzazione di piste e percorsi ciclabili.






Questo è un comunicato stampa pubblicato il 04-12-2019 alle 15:55 sul giornale del 05 dicembre 2019 - 721 letture

In questo articolo si parla di lavoro, fermo, accompagnatore cicloturistico

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdDV





logoEV
logoEV