L’attuale costo del denaro rende ancora conveniente l’acquisto di immobili

1' di lettura 03/12/2019 - In provincia di Fermo come del resto nelle Marche ed in Italia in calo i finanziamenti nonostante il basso tasso d' interessi sui mutui

Dagli ultimi dati aggiornati a settembre di quest’anno pubblicati dalla Banca d’Italia e analizzati da Tecnocasa emerge che in provincia di Fermo sono stati erogati finanziamenti per 16,7 mln di euro con una variazione sul trimestre pari ad un -29,8%.
Nel corso degli scorsi anni, per mezzo del «Quantitative Easing», la Bce ha contribuito a tenere bassi i tassi di interesse agevolando di fatto l’accesso al credito delle famiglie a tassi molto competitivi.
Da marzo 2016 il tasso di riferimento è pari a zero.
L’impegno della Banca Centrale è stato quello di non aumentarlo per i prossimi mesi e ciò ha contribuito a rasserenare i mercati e a portare gli indici di riferimento ai minimi storici.
Il resto dipenderà molto dalle politiche economiche che il nostro paese adotterà in termini di sostegno all’economia, soprattutto riguardo al sostegno dell’occupazione e al reddito delle famiglie.
Ad oggi, visti i prezzi degli immobili ancora convenienti, l’abbassamento dei tempi di compravendita e i tassi dei mutui ancora ai minimi storici, permangono interessanti opportunità sul mercato immobiliare sia per chi vuole comprare a scopi abitativi sia per chi vuole comprare a titolo di investimento.




redazione Vivere Fermo


Questo è un articolo pubblicato il 03-12-2019 alle 10:46 sul giornale del 04 dicembre 2019 - 556 letture

In questo articolo si parla di cronaca, attualità, economia, fermo, banche, mercato immobiliare, notizie, articolo, mercato immobiliare nelle Marche, Redazione VivereFermo, tassi d'interesse

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bdzT





logoEV
logoEV