Porto Sant'Elpidio: La Lega sollecita adeguati interventi di difesa della costa

2' di lettura 16/11/2019 - Come ormai noto, con l'arrivo del maltempo e di piogge e vento sono tornate puntuali le mareggiate sulle nostre coste. I danni nel fermano sono stati ingenti, si parla di centinaia di migliaia di euro. La costa è stata flagellata e martoriata dalle mareggiate annunciate; ogni anno che passa la questione diventa sempre più grave.

Le spiagge sono state decimate per inefficienze che hanno precise responsabilità poiché il Comune e la Regione finora hanno affrontato la questione con troppa leggerezza e superficialità. Ora non si può più aspettare, urgono meno progetti visionari ed una risposta concreta ai problemi reali del nostro lungomare.
L'opposizione si è espressa al riguardo ed anche Gioia Giandomenico, referente locale della Lega Salvini Premier, dopo aver discusso e essersi confrontata con il gruppo, in un comunicato stampa rende nota la posizione politica della Lega locale.
Il primo passo da fare secondo la Giandomenico è quello di interrogarsi sulle cause che provocano questa erosione così aggressiva perché una valutazione corretta di quello che è il problema reale in tanti anni non è stata fatta e per tale motivo occorre chiedersi se si è certi che le scogliere come progettate da questa amministrazione possono risolvere davvero il problema.
Finora sia l'amministrazione locale che la regione hanno dimostrato di non saper gestire né risolvere un problema ultradecennale, considerato quanto accaduto in questi giorni.
Il fatto di scegliere le scogliere soffolte, sulla scia degli amministratori precedenti e non aver risolto anzi peggiorato la situazione, non esime il sindaco Franchellucci da responsabilità dirette. Lui è il prolungamento delle precedenti amministrazioni, tanto che girano sempre le stesse pedine, e il problema erosione, aldilà delle migliaia di promesse elettorali, E' INVARIATO. In qualche caso notevolmente peggiorato.
Allora ci si chiede: "Le scogliere emerse sono indispensabili per trovare una soluzione? Un'opera di scogliere soffolte completata, e non come l'attuale che è incompleta oltretutto con strascico di un contenzioso, può essere sufficiente a difendere gli stabilimenti e la costa?"
La visione della Lega locale è questa: VALUTARE ED AGIRE IN MODO EFFICACE anziché, come per anni è stato fatto, con interventi solo di facciata che non hanno portato alcun giovamento.
Il cambio di amministrazione regionale e successivamente locale è un'opportunità per interrompere questa continuità che, dai risultati, possiamo definire fallimentare.
E' ora che i balneari, gli esercenti, abbiano risposte certe e serie da chi, per anni, non ha fatto altro che lusingarli senza dare risposte concrete.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 16-11-2019 alle 08:21 sul giornale del 18 novembre 2019 - 996 letture

In questo articolo si parla di politica, marche, lega nord marche, lega nord

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcSJ





logoEV
logoEV