Grottazzolina: Letture itineranti in centro storico e orienteering ORIENTEERING

2' di lettura 15/11/2019 - Orienteering, piacere di leggere e tutela dell’ambiente: queste le parole chiave che raccontano in breve una speciale mattinata di scuola che, nell’ambito del progetto nazionale “Libriamoci”, si è svolta il 14 novembre a Grottazzolina in giro per il centro storico

I ragazzi delle classi prime della Scuola Secondaria di I grado “M. Pupilli” si sono resi protagonisti di una storia fantastica, raccontata nel libro “La bambina che salvò il mondo” di Cristina Pacella, e hanno consegnato una missione agli alunni delle classi quinte della Scuola Primaria: andare nei regni dei quattro elementi della natura e chiedere il loro sostegno, necessario alla protagonista del racconto per poter salvare il mondo dalla catastrofe dell’inquinamento.
Muniti di una mappa, hanno girovagato per il paese alla ricerca delle dimore di Acqua, Aria, Terra e Sole e al raggiungimento di ogni meta sono stati accolti dagli amici più grandi con letture e riflessioni sul tema della salvaguardia ambientale.
Non è poi mancato l’omaggio a Gianni Rodari, di cui ricorre quest’anno il centenario della nascita.
L’attività è stata l’occasione per conoscere meglio il proprio paese, per sviluppare un maggior senso dell’orientamento ma soprattutto per perdersi dentro la storia di un libro che, insieme ad altri stimoli letterari, ha reso i ragazzi più consapevoli dell’apporto che ognuno di noi può dare per la salute di Madre Natura.
La lettura del libro proseguirà poi nelle varie classi nel corso dei prossimi mesi fino all’incontro con l’autrice. Il progetto, che era partito già nei giorni precedenti con una visita guidata nella Biblioteca comunale e con un laboratorio di espressione corporea tenuto da Alicia Barauskas, è stato possibile grazie alla collaborazione tra le insegnanti e le operatrici della Biblioteca Comunale di Grottazzolina.
Soddisfazione anche da parte del Comune di Grottazzolina, che ha accolto e supportato per quanto necessario la proposta. Davvero una bella occasione per “portare” la scuola e la cultura nella quotidianità: complimenti a tutti i ragazzi per la serietà e l’entusiasmo con il quale hanno risposto alla proposta.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 15-11-2019 alle 19:16 sul giornale del 16 novembre 2019 - 1441 letture

In questo articolo si parla di cultura, lettura, orienteering

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcSi





logoEV
logoEV