Carta Canta per il terzo anno consecutivo a Monte Urano

3' di lettura 14/11/2019 - E' in pieno corso di svolgimento l'edizione 2019 di Carta Canta, il festival che da ormai più di 20 anni, partendo da Civitanova ma operando anche nei paesi limitrofi, si occupa di promuovere e fare cultura attraverso tutto ciò che riguarda il mondo della carta: presentazione di libri, mostre di grafica e design, contest di scrittura creativa e tanto altro

Una delle componenti fondamentali di Carta Canta, quella che più delle altre permette alla rassegna di radicarsi nel territorio circostante, è il suo contatto capillare con il mondo delle scuole.
Ed è proprio in questo contesto che si inserisce il rapporto con Monte Urano: per il terzo anno consecutivo, infatti, l'amministrazione ha aderito ai laboratori didattici previsti nell'ambito del festival, che hanno preso il via proprio questa settimana nelle scuola materna ed elementare del nostro paese.
“Siamo molto felici della collaborazione che abbiamo instaurato ormai da tre anni con l'associazione CartaCanta di Civitanova - è il commento dell'assessora alle politiche giovanili Loretta Morelli - una realtà territoriale di alto spessore riconosciuta anche a livello nazionale. Con loro vogliamo dare il nostro contribuito alla promozione e diffusione della cultura tra i giovani, in particolare in questo caso attraverso la carta e la sua infinita versatilità, come mezzo di espressione linguistica, di creatività e in generale di conoscenza del mondo”.
Ad essere coinvolte in questi laboratori, come si accennava in precedenza, tutte le classi della scuola materna, oltre a tre sezioni della prima elementare e due della quinta.

Gli alunni più piccoli, quelli dell'asilo e delle prime elementari, sono attesi da un laboratorio di riciclo e creatività che li porterà a costruire un libro rifacendosi al racconto che l'anno scorso ha vinto il contest di scrittura creativa “Giallo carta” e che inizialmente verrà narrato loro dalla voce dell'attore fiorentino Michele Neri.

I ragazzi delle due sezioni della quinta elementare, invece, parteciperanno a propria volta a Giallo Carta, affrontando quindi la sfida di dar vita da zero a un nuovo piccolo racconto, e chissà che il prossimo 1 dicembre, giorno della premiazione finale, non possa arrivare un riconoscimento anche per gli studenti della nostra scuola.
“Nella nostra epoca sempre più digitale e tecnologica – aggiunge la Morelli – credo sia fondamentale far conoscere ai ragazzi l'oggetto fisico del libro, della carta, la pratica della scrittura e la passione per la letteratura. Tutto ciò che contribuisce ad accompagnare, rafforzare e diversificare il ruolo prezioso e fondamentale che la scuola ha nella società deve essere promosso e implementato dall'azione politica ”.

Continuano dunque le iniziative dell'amministrazione comunale rivolte ai più giovani: nei prossimi giorni, per l'esattezza mercoledì 20 novembre, la Morelli sarà ad Ancona per ricevere ufficialmente il logo della rete delle “Città sostenibili e amiche dei bambini e delle bambine”, cui Monte Urano ha aderito lo scorso settembre, mentre proprio questa settimana sono state pubblicate le liste che parteciperanno alle elezioni per la formazione del primo consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, che si terranno il prossimo 29 novembre.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 14-11-2019 alle 11:35 sul giornale del 15 novembre 2019 - 1219 letture

In questo articolo si parla di politica, monte urano, comune

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcM6





logoEV