Amandola: si alza il sipario sulla nuova stagione teatrale. Presentato il cartellone 2019 – 2020.

5' di lettura 14/11/2019 - Un programma ricco di spettacoli. Tanti i personaggi di spicco.

A grande richiesta, torna “Amando…la Stagione teatrale” e lo fa a gonfie vele. Dopo il grande successo riscosso lo scorso anno, è stato svelato, nel pomeriggio di giovedì 14 Novembre, il programma della rassegna teatrale della Città di Amandola. La conferenza stampa di presentazione si è svolta nella Sala Consiliare alle ore 17.00; presenti il Sindaco Adolfo Marinangeli, il Vicesindaco Giuseppe Pochini, la Direttrice Maja Matic e i rappresentanti delle Associazioni culturali “Open”, “Dinos” e la “Fenice”. Tra il pubblico, ospite d’eccezione la famosa coppia televisivo-radiofonica “Fede e Tinto”, che di lì a poco avrebbe intervistato il pluristellato chef internazionale Massimo Bottura, presente ad Amandola per la chiusura del Festival “Diamanti a tavola”.

A fare gli onori di casa il Primo Cittadino Adolfo Marinangeli, che ha ringraziato tutti i presenti e i collaboratori che dietro le quinte hanno lavorato alla preparazione della rassegna teatrale. “Oggi per Amandola è un giorno doppiamente importante, sia per la presentazione di questa splendida Stagione, sia perché questa sera, con la prestigiosa presenza dello chef Massimo Bottura, si conclude la manifestazione “Diamanti a tavola”, il Festival del tartufo bianco pregiato e dei prodotti tipici dei Monti Sibillini, che in questa edizione ha registrato un grande successo. Introducendo la tanto attesa stagione teatrale, ringrazio la Direttrice artistica Maja Matic, che, per il secondo anno consecutivo, ha scelto di curare il nostro cartellone regalandoci spettacoli di prim’ordine. Ringrazio anche le Associazioni culturali che collaborano con noi in questo importante percorso, ovvero Open, Dinos e La Fenice. Per iniziare la nuova Stagione, è però necessario ricordare quella passata, che ha registrato un grande successo e numerosi sold out, riportato la cultura e l’arte al centro della Città e regalando ai cittadini significativi momenti di svago e divertimento”. Queste le parole del Sindaco, che ha poi continuato: “Ho il piacere di annunciare a tutti i presenti che Amandola ha sottoscritto un contratto con un operatore cinematografico, che prenderà in gestione le proiezioni del Cinema Europa, così finalmente la Città tornerà ad apprezzare le prime nazionali. Con la nuova stagione teatrale, prende il via anche un'altra importante iniziativa: la Culture card”. Figlia della precedente “tourism card”, che offriva ai turisti una consumazione gratis presso i bar della Città, la nuova “Culture card” allarga questa offerta agli amici della cultura; ovvero, grazie ad essa, facendo una spesa di 25 €, presso qualsiasi attività di Amandola, si potrà avere 1€ di sconto per uno spettacolo teatrale o per un film, di conseguenza, con una spesa di 50€ si avranno 2€ di sconto. Inoltre, con 10 ingressi a teatro, la card permette di avere ulteriori 15€ di sconto da consumare in qualsiasi negozio della Città. “Si tratta di una promozione davvero vantaggiosa, grazie alla quale contiamo di far avvicinare sempre più cittadini al Cineteatro e di sostenere l’economia di Amandola attraverso la cultura, una sorta di economia culturale”.

A seguire il Sindaco Marinangeli ha passato la parola alla direttrice artistica Maja Matic, che ha presentato nel dettaglio il cartellone: “Felice di trovarmi per il secondo anno a collaborare con questa Amministrazione. Abbiamo deciso di riproporre il “cuore” come emblema della stagione perché tutto questo noi lo facciamo davvero con il cuore e con l’impegno quotidiano. La rassegna teatrale si apre il 22 Novembre con lo spettacolo “La scimmia artistica” curato dal poliedrico fotografo amandolese Giorgio Tassi, che sarà strutturato secondo il format “reading + cena + film”, molto apprezzato lo scorso anno e la pellicola proiettata sarà “Opera senza autore”. Il secondo evento sarà il famoso musical “Romeo & Jliet” e andrà in scena il 13 Dicembre, tra il cast presente anche l’amandolese Thomas Tossici. Il terzo spettacolo, il 17 Gennaio, vedrà salire sul palco l’asso nella manica della Stagione teatrale, l’eclettico attore e comico Roberto Ciufoli. Il noto artista si esibirà in un one man live show intitolato “Tipi”. Il 24 Gennaio sarà ancora la volta di Giorgio Tassi con “La fotografia non esiste: 200 anni e non sentirli”, un excursus che ripercorrerà la storia della fotografia fino ai giorni nostri; anche in questa occasione ci sarà il formato “readin + cena + film” e verrà proiettato “Il sale della terra”. Sabato 15 Febbraio tocca al teatro per ragazzi con la compagnia la Grù che porterà in scena “Storie nell’armadio”. Venerdì 28 Febbraio sarà la volta della divertente commedia “Mi ami? Ma quanto mi ami?” ed il 6 marzo torna il musical con “I più grandi successi italiani degli anni ‘60”. A seguire, il 20 Marzo, toccherà alla commedia “L’importanza di chiamarsi onesto”, tratta dalla nota opera di Oscar Wilde. Il 3 Aprile ci sarà spazio per un’altra irriverente commedia “Taxi a due Piazze”, molto apprezzata in tutta la Regione. La chiusura della Stagione è affidata alla lirica con “Gala internazionale di lirica”, che vedrà salire sul palco due artiste internazionali di primo livello, il soprano Tatiana Kuindzhi e la pianista Goluh Lyudmilla, con un repertorio che unirà brani classici lirici e musica da camera”.

Le serate si svolgeranno il venerdì presso il rinnovato CineTeatro Europa; riguardo ai biglietti il costo va dai 10 ai 15€ e gli abbonamenti dai 60 ai 90€. Un cartellone davvero ricco di spettacoli da non perdere, che saprà soddisfare tutti i gusti; un’Amministrazione che si impegna in fondo per queste iniziative e sostiene l’arte e la cultura.








Questo è un articolo pubblicato il 14-11-2019 alle 21:13 sul giornale del 15 novembre 2019 - 2619 letture

In questo articolo si parla di cinema, spettacoli, amandola, musical, commedia, stagione teatrale, rassegna teatrale, articolo, cineteatro

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcPe





logoEV
logoEV