Made in Italy, nasce italianbusinessregister.it (IBR)

2' di lettura 06/11/2019 - Il motore di ricerca ufficiale sulle imprese italiane dedicato a far crescere l’Italia nel mondo. Una nuova piattaforma per consultare direttamente in inglese i dati del Registro delle Imprese delle Camere di commercio

L'obiettivo della nuova iniziativa di infocamere è presentare il sistema produttivo italiano agli operatori esteri con la semplicità della lingua inglese e l’autorevolezza delle informazioni ufficiali garantite dalle Camere di commercio.
Il tutto accompagnato da una user experience agile ed essenziale, con funzionalità di ricerca avanzate e la possibilità di ottenere report
personalizzati, bilanci, elenchi di imprese o semplici informazioni puntuali sui 6 milioni di aziende italiane e i 10 milioni di persone che le amministrano.
E’ questo il profilo del portale italianbusinessregister.it che è stato presentato la scorsa settimana nel corso della 28ª Convention mondiale delle Camere di Commercio Italiane all'Estero.

Realizzato fin dalla nascita - nel 1996 - in modalità telematica da InfoCamere, per conto del sistema camerale, il Registro delle imprese è l’archivio ufficiale, completo e aggiornato, delle informazioni pubbliche relative alle imprese operanti in Italia, tenute per legge a iscriversi alle Camere di commercio. Da oggi, grazie alla piattaforma italianbusinessregister.it, il Registro è consultabile dal pubblico internazionale attraverso una versione completamente disegnata per facilitare la ricerca e l’individuazione delle informazioni indispensabili per stabilire rapporti B2B affidabili tra operatori esteri e imprese italiane.
Dalla denominazione agli atti costitutivi, alle persone che ricoprono cariche al loro interno, passando per ogni modifica intervenuta dopo la nascita e fino alle attività economiche svolte e alle sedi sul territorio e alle certificazioni ricevute, il Registro è il punto di partenza imprescindibile per ogni operatore che voglia conoscere il sistema produttivo italiano – dai grandi gruppi alle reti d’impresa e fino alle startup innovative - per verificare la veridicità delle informazioni su un cliente o un potenziale fornitore, o per individuare possibili partner per sviluppare il proprio business.


da Camera di Commercio delle Marche
 





Questo è un comunicato stampa pubblicato il 06-11-2019 alle 15:32 sul giornale del 07 novembre 2019 - 243 letture

In questo articolo si parla di lavoro, pesaro e urbino, camera di commercio delle marche

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bctW





logoEV
logoEV