Grottazzolina: Dopo la sorpendente vittoria di Roma la Videx torna a sudare

2' di lettura 05/11/2019 - Le parole di coach Ortenzi: “Abbiamo offerto una prestazione solida e tenuto un livello di gioco abbastanza alto per tutta la gara, con pochi errori e molta attenzione, facendo un ottimo lavoro soprattutto nei fondamentali di battuta e ricezione”.

Rientrata dalla trasferta vincente di Roma, la Videx torna a sudare con tre punti in più in classifica: due vittorie in altrettante gare di campionato che proiettano la squadra al secondo posto al pari di Roma Volley Club e Corigliano, a due punti dalla capolista Tuscania, a quota 8.
A differenza delle compagini appena citate i grottesi possono vantare una gara in meno, vista la sosta dello scorso 27 ottobre, insieme a Macerata ed Alessano, ferme però a 4 punti.
Domenica scorsa contro la Roma Volley Club dell’ex Calarco è arrivato un altro 3-0 dopo quello contro Palmi. Rispetto alla gara precedente, dove la supremazia di Vecchi e compagni era apparsa evidente per larghi tratti del match, a Roma si è visto maggior equilibrio in campo.
I capitolini hanno fatto la loro parte provando ad approfittare anche del fattore campo, senza però mai dare la sensazione di poter sopraffare gli ospiti. Rispettate dunque le premesse della vigilia poste da coach Ortenzi: “Abbiamo offerto una prestazione solida e tenuto un livello di gioco abbastanza alto per tutta la gara, con pochi errori e molta attenzione, facendo un ottimo lavoro soprattutto nei fondamentali di battuta e ricezione”.
C’è ancora molto da fare però per mettere a posto alcune sbavature che alla lunga potranno fare la differenza: “In alcuni momenti della partita ci lasciamo andare a cali di tensione e concediamo un po’ troppo, a prescindere dalla caratura e dalla qualità del nostro avversario - ha aggiunto il coach grottese - e questo è un aspetto su cui dovremo certamente migliorare, così come su alcune situazioni di contrattacco che richiedono maggiore cinismo”.
La nota lieta della gara è rappresentata dal più giovane del gruppo, Leo Di Bonaventura.
Lo schiacciatore classe 2000, a più riprese gettato nella mischia, ha dato un ottimo contributo nell’economia della gara, specialmente in battuta: “Si sta allenando molto bene su questo fondamentale - ha commentato Ortenzi - perciò ho deciso di puntare su di lui ottenendo buoni risultati perché con il suo servizio siamo riusciti a spaccare in due il secondo set e a portarci poi sul 2-0”.







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 05-11-2019 alle 12:30 sul giornale del 06 novembre 2019 - 228 letture

In questo articolo si parla di sport, volley, grottazzolina

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bcqf





logoEV
logoEV