Tragico schianto a Piane di Rapagnano, inutili i tentativi di soccorso, un uomo perde la vita

2' di lettura 26/10/2019 - Erano le prime ore del pomeriggio quando il rumore assordante di uno schianto ha lasciato presagire la gravità dell’incidente che si era appena consumato lungo la Strada Provinciale 239, in Località Archetti di Rapagnano. A perdere la vita è stato un motociclista di 58 anni.

Un susseguirsi di tragici eventi, verificatisi in un brevissimo lasso di tempo, hanno dato luogo ad una scena apocalittica in cui sono rimasti coinvolti tre mezzi: una Land Rover, un autobus STEAT ed una moto BMW. Da una prima sommaria ricostruzione, effettuata dalla Polizia Stradale, sembrerebbe che l'incidente sia da imputare al conducente dell’auto: un uomo di circa 70 anni. L'automobilista mentre era intento a svoltare verso Rapagnano, per cause ancora in corso di accertamento, si sarebbe reimmesso sulla carreggiata di provenienza urtando prima un palo e poi scontrandosi con l’autobus proveniente da Fermo e diretto a Monte San Martino, con a bordo gli studenti di ritorno dalle scuole rimasti miracolosamente illesi. La forza dell'urto ha fatto esplodere il serbatoio frontale del pullman causandone l'incendio e dirottandolo verso la carreggiata opposta nella quale viaggiava in direzione mare il motociclista, un uomo di 58 anni di nome Pierluigi Cesari, residente a Piane di Falerone. A seguito dell'impatto il medesimo è stato rovinosamente sbalzato a terra e le sue condizioni sono subito apparse disperate. Nonostante il tempestivo intervento dei Sanitari della Misericordia di Montegiorgio, della Croce Verde di Torre San Patrizio e dei Vigili del fuoco, l'uomo ha perso la vita. Nessuna conseguenza grave per i restanti due conducenti che sono stati trasportati in via preventiva al pronto Soccorso di Fermo A. Murri. Un tragico epilogo che ha lasciato forte sgomento e sul quale stanno indagando le Forze dell’Ordine per stabilire con certezza le cause e le modalità dell’incidente.








Questo è un articolo pubblicato il 26-10-2019 alle 17:51 sul giornale del 28 ottobre 2019 - 10177 letture

In questo articolo si parla di cronaca, articolo, Maria Cristina Andreani

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bb8v





logoEV
logoEV