Di fronte all'immobilismo della Regione un tavolo per la terza corsia sulla A14

1' di lettura 17/10/2019 - Il senatore FI Andrea Cangini e la Capogruppo regionale FI Jessica Marcozzi chiedono l'immediato avvio di un tavolo di concertazione con Autostrade e l'esenzione del pagamento relativo al pedaggio nei tratti con limitazioni alla circolazione

Terza corsia, la priorità assoluta. Ormai il tratto da Porto Sant’Elpidio verso sud è diventato la Cenerentola d’Italia.
E ciò crea enormi problemi sia all’economia del nostro territorio che all’ambiente.
Dinanzi all’immobilismo dell’Amministrazione regionale - si legge nel comunicato stampa di Cangini e Marcozzi - che vende solo fumo facendosi le foto col Ministro, qui urge una netta presa di posizione da parte di tutta la classe politica, per riaprire un tavolo con Società Autostrade.
In Regione - prosegue il comunicato - pensano alle foto mentre in A14 la situazione si fa ogni giorno più critica, ora che, a seguito di un provvedimento giudiziario, vi sono anche ulteriori restrizioni al traffico sui viadotti.
Traffico congestionato ad ogni sinistro.
Di riflesso problemi anche sulla ss16 che attraversa il cuore di molti Comuni della costa.
Ed ecco anche le ripercussioni ambientali. Una situazione insostenibile.
Nell’immediato - è il commento conclusivo - si chieda l’esenzione dal pagamento del pedaggio per chi è obbligato a passare per il tratto A14 interessato da tali limitazioni ma contestualmente si riavvi subito un tavolo di concertazione con Autostrade.
Forza Italia si farà promotore in tutte le sedi di queste iniziative a vantaggio del territorio, dei lavoratori, dell’ambiente.


da Andrea Cangini
Senatore Forza Italia







Questo è un comunicato stampa pubblicato il 17-10-2019 alle 11:21 sul giornale del 18 ottobre 2019 - 305 letture

In questo articolo si parla di forza italia, politica

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbLu





logoEV
logoEV