ALUGAME a Montalto delle Marche e Castignano con successo tra gli studenti

2' di lettura 11/10/2019 - La raccolta differenziata rappresenta un sistema di raccolta dei rifiuti che i cittadini fanno differenziando prodotti in base al tipo di materiale e diversificandoli dalla raccolta totalmente indifferenziata

Il fine è avviare ciascun rifiuto differenziato verso il trattamento di recupero e riciclo.

Fare la raccolta differenziata e recuperare le nostre “risorse” dai rifiuti significa risparmiare e proteggere l’ambiente riciclando e trasformando sostanze che usiamo tutti i giorni.

Quindi il cittadino è il primo anello del ciclo ed è colui che deve avere tutte le informazioni necessarie per svolgere questo compito nella maniera più corretta possibile.

Il Consorzio Nazionale CIAL si occupa, da circa vent’anni, di garantire il recupero e l’avvio al riciclo degli imballaggi in alluminio post-consumo provenienti dalla raccolta differenziata organizzata dai Comuni italiani. Come sensibilizzare ed informare i cittadini sulle infinite possibilità dell’alluminio che è un materiale riciclabile al 100% e all’infinito? Partendo dai più giovani con il progetto didattico ALUGAME!

Pillole di raccolta differenziata, curiosità, esempi pratici che spiegano dove conferire un imballaggio e cosa succede dopo averlo differenziato correttamente.

Giovedì protagonisti del format gli studenti dell’Istituto Comprensivo Rotella nei plessi di Montalto delle Marche e Castignano. Le classi protagoniste del progetto si sono susseguite in un doppio appuntamento ricco di entusiasmo ma anche di attenzione e di voglia di imparare.

Attività interessante per i ragazzi perché sono stati stimolati ad apprendere attraverso la sana competizione - ha commentato la professoressa Diana Diamanti.

Alugame è un progetto molto performante - ha proseguito la professoressa Ilona Boccoli - Il trasferimento di nozioni ai ragazzi avviene in un clima di divertimento quindi sono stimolati a prestare attenzione, apprendendo in modo più facile. Ottima modalità, complimenti!”

Per la prima edizione CIAL ha individuato le Marche come destinataria del progetto, coinvolgendo nel progetto i bacini territoriali serviti, per la gestione dei rifiuti, da alcune società che con i Comuni, e con CIAL, lavorano da tempo per il raggiungimento degli obiettivi europei di riciclo.








Questo è un comunicato stampa pubblicato il 11-10-2019 alle 11:01 sul giornale del 12 ottobre 2019 - 450 letture

In questo articolo si parla di attualità, rifiuti, riciclo

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.biz/bbxw





logoEV
logoEV