x

SEI IN > VIVERE FERMO > POLITICA
comunicato stampa

Per Arrigoni aria d'inciucio tra PD e M5stelle anche nelle Marche

2' di lettura
573

Responsabile della Lega Marche Sen. Paolo Arrigoni


"Le dichiarazioni del Sindaco Ricci confermano che anche nelle Marche si sta delineando un’alleanza contro natura, un imbarazzante inciucio, tra il PDemocratico e il M5 Stelle in previsione delle regionali del prossimo anno, con l’unico obiettivo di unirsi contro la Lega e Matteo Salvini".

Dal PD marchigiano si spingono addirittura a evocare termini della vecchia politica come “patto di desistenza”, queste per loro sono mosse democratiche? – chiede Arrigoni - L’unica cosa che ha di democratico il PD è il nome, visto che come perdenti conclamati cercano di arraffare il potere e la poltrona ad ogni occasione utile. Dal 2011, senza aver mai vinto un’elezione politica, hanno dato vita a 5 governi: Monti, Letta, Renzi, Gentiloni e ora Conte, alleandosi con i tanto denigrati grillini! Quando si rassegneranno all’idea che la maggioranza assoluta degli italiani, inclusi gli elettori del M5S, non ne vogliono più sapere niente di loro?

Affermare poi sul tema sicurezza che il Ministro Salvini non abbia lavorato per contrastare pesantemente la criminalità organizzata e lo spaccio di droga dimostra che Ricci vive fuori dalla realtà. D’altronde cosa possiamo aspettarci dal Sindaco finito alla ribalta della cronaca nazionale perché non ha la minima idea delle competenze degli agenti della sua Polizia Locale?

In Regione, così come al Governo, l’unico collante di questo patto sciagurato per gli italiani e i marchigiani tra PD e M5S è la paura del giudizio dei cittadini e la consapevolezza che la pessima Amministrazione Ceriscioli è giustamente ritenuta fallimentare e impresentabile”, aggiunge il Senatore leghista. “Purtroppo per loro però le elezioni regionali sono già previste per la prossima primavera, e PD e M5S non potranno organizzare un misero gioco di palazzo per scappare dal voto”.

La Lega – conclude Arrigoni - è pronta ad essere l'alternativa perché siamo gli unici ad avere un esercito di militanti, consiglieri, assessori e Sindaci, che stanno crescendo anche nelle Marche, con una guida sicura in Matteo Salvini e con un progetto di Italia che non guarda solo a domani ma ha una visione del futuro!



Questo è un comunicato stampa pubblicato il 31-08-2019 alle 11:55 sul giornale del 02 settembre 2019 - 573 letture