Il Petritoli Opera Festival va in scena con la terza edizione "Dal barocco al..."

3' di lettura 29/08/2019 - "Petritoli opera festival 2019", da sabato 31 agosto fino al 7 settembre, quattro serate nella musica

È un viaggio senza meta quello intrapreso da Lorella Saraconi e Ignazio Sala con la terza edizione del "Petritoli opera festival 2019", che riempirà di musica le strade di Petritoli per 4 speciali serate da sabato 31 agosto fino al 7 settembre. Che è senza meta si capisce subito dal titolo di questa edizione, ovvero "Dal Barocco al...", una sospensione che delizierà il pubblico con una trama organica che prevede l'abbraccio e la compenetrazione di generi musicali dissimili. Ciò che risulta, fra incontri di assonanze e dissonanze, è la forza di un amplesso che si realizza tra esuberanza barocca, esuberanza jazz e non solo...

Ecco il programma:

Sabato 31 Agosto (21.30)

COME PULCINELLA PRINCIPE LASCIO' NAPOLI E PARTI' A CERCARLA IN TERRA D'IRLANDA

(Testo di Violante Valenti e musica di Gioacchino Zimmardi)

Voce recitante: Milena Cassano, pianoforte: Gioacchino Zimmardi, violoncello: Diva Pasquali, flauto: Sara Paciotti

La fiaba è strutturata nella forma drammaturgica della mascherata d'intermezzo, utilizzando, nella forma dialettale, il linguaggio drammatico tipico dei generi di tradizione del teatro popolare d'arte all'italiana. Le musiche perseguono la stessa ricerca nei temi popolari irlandesi e partenopei che si fondono come in un unico linguaggio stilisticamente coerente.

Domenica 1 settembre (21.30)

CONCERTO DI ARIE BAROCCHE

Controtenore: Salvatore Clemente, clavicembalo: Clementina Perozzi, tromba: Mario Biancucci

Le arie verranno eseguite filologicamente dalla voce controtenorile accompagnata dal clavicembalo e, alcune di esse saranno riproposte con la tromba seguendo solo l'onda delle emozioni, senza rigidità di schemi formali e storici, per un particolarissimo Barocco-jazz. E' un progetto che ha l'intento di trovare una strada comune tra un organico che affonda le proprie radici nella tradizione della Musica barocca e il mondo dell'improvvisazione musicale. Un'idea, una creazione, un incontro fra epoche diverse che dà vita a composizioni musicali estemporanee. Barocco=jazz=follia…

Giovedi' 5 settembre (21.30)

LA SERVA PADRONA di Giovan Battista Pergolesi (riadattamento per il teatro delle marionette)

presentato dalla Compagnia del Rospo Rosso, famosi marionettisti contemporanei

Sega musicale: Felice Pantone

Marionette in scena per l'opera lirica. Da inerti sculture a vivaci marionette di legno che si muoveranno sul palco dando l'impressione di cantare brani operistici. Realtà e fantasia, gioco, tempo, narrazione musciale e teatrale che inducono a riflettere sul rapporto esistente fra opera lirica e teatro di figura, un viaggio che conduce fino alle radici del melodramma, radici che affondano proprio nelle prime forme di teatro popolare.

Sabato 7 settembre (21.30) e domenica 8 settembre (17.30)

LA SERVA PADRONA DI GIOVAN BATTISTA PERGOLESI (opera lirica)

Ruoli: Serpina: Sara Fulvi (soprano), Uberto: Davide Filipponi (basso), Vespone: Lanfranco Campanella (mimo)

Direttore e concertatore: Maestro Gioacchino Zimmardi, clavicembalo: Clementina Perozzi, orchestra: i Barocchesti Piceni, costumi: Cocò Maison (Petritoli), scenografia: Sonia Giavitto.

Regia di Lorella Saraconi.

La serva padrona è un'opera buffa musicata da Giovan Battista Pergolesi composta per il compleanno di Elisabetta Cristina di Brunswick-Wolfenbutten sul libretto di Gennaro Antonio Federico, fu rappresentata la prima volta al Teatro San Bartolomeo di Napoli il 28 agosto 1733, quale intermezzo all'opera seria "Il prigioner superbo", dello stesso pergolesi, dstinata a non raggiungere neppure lontanamente la fama della Serva padrona. Alla prima rappresentazione è attribuita a tutti gli effetti l'inizio del nuovo genere "dell'opera buffa".

Per ulteriori informazioni vi invitiamo a controllare la pagina Facebook dell’evento “Petritoli Opera Festival”.

Ricordiamo che i biglietti sono in vendita presso l'ufficio turistico di Petritoli al mattino dalle ore 10 alle ore 12, pomeriggio dalle ore 17 alle ore 19 compresa la Domenica, oppure online sulla piattaforma ciaotickets.








Questo è un articolo pubblicato il 29-08-2019 alle 20:43 sul giornale del 30 agosto 2019 - 1159 letture

In questo articolo si parla di attualità, petritoli, articolo, Silvia Cotechini

Licenza Creative Commons L'indirizzo breve è https://vivere.me/a08p





logoEV
logoEV
logoEV